La Bra Ti Formazione SG Volley si arrende alla capolista

18:27:34 778 stampa questo articolo
Il capitano CagnettaIl capitano Cagnetta

Il capitano Cagnetta: “Meno errori e arriveranno i punti salvezza”.

“A tratti bella, a tratti no”, è questa la sintesi del match casalingo di ieri della BraTi Formazione SG Volley. Al Palazzetto dello sport di San Giorgio del Sannio partita difficile per le padrone di casa che si trovano di fronte la capolista Volley Project Pontecagnano. Al di là del risultato finale, il 3- 0 non da merito alla buona prova offerta dalle atlete del presidente Camerlengo. Intimorite; partenza col freno a mano inserito nel primo set, le “diavole rosse” cominciano a prendere coraggio nella parte finale della prima frazione di gioco. Tutt’altra storia nel secondo set, le ragazze allenate da Raffaella Pericolo entrano in campo con la giusta carica agonistica, avvio esaltante, ed il 7-1 nello score iniziale forse illude le atlete di casa che poi subiscono il ritorno delle salernitane. Si gioca punto su punto, e le ragazze della BraTi evidenziano la crescita costante soprattutto in fase difensiva. Ad esaltare il pubblico presente sono i continui punti a muro e la voglia di non mollare e di inseguire ogni pallone. Purtroppo ci sono da registrare ancora troppi black out ed errori grossolani su cui occorre lavorare nelle prossime settimane per farsi trovare pronte nelle sfide salvezza contro avversarie che lottano per restare In C. Problemi di concentrazione sicuramente ma le potenzialità e le individualità iniziano ad emergere, così come si palesano miglioramenti nelle dinamiche offensive. Nel terzo set, giocato “vis a vis”, viene meno la paura e il timore per un avversario sulla carta piu’ forte e le ragazze biancorosse provano anche diversi schemi d’attacco ed impensieriscono non poco il tecnico salernitano, costretto a chiamare il “time out” e dare una forte strigliata alle sue ragazze. Nel finale la capolista Volley Project Pontecagnano riesce a trovare il modo di chiudere il match con alcune giocate che mettono in evidenza la maggior esperienza ed un tasso tecnico veramente di spessore. Le diavole rosse sangiorgesi ora sono chiamate a cancellare le sconfitte delle ultime uscite per ottenere punti preziosi in chiave salvezza, non resta che ripartire dalla pallavolo “a tratti bella” evidenziata nel secondo e terzo set di domenica e lavorare sui lunghi black out di concentrazione e sugli errori, ma basta davvero poco per tramutare quell’ “a tratti no” in occasioni preziose per fare punti decisivi. Dello stesso avviso è il capitano della BraTi Formazione SG Volley, Susanna Cagnetta, che prescrive la ricetta per tornare alla vittoria.

“Eravamo consapevoli di avere di fronte la capolista- afferma il capitano e schiacciatrice biancorossa- e quindi sapevamo di dover affrontare la partita con serenità poiché non avevamo nulla da perdere. I set sono stati molto combattuti, addirittura nel secondo set eravamo in vantaggio 7-1”. Anche lei si sofferma sulla buona prova, esaltante, messa in campo in alcuni momenti del match.

“A tratti abbiamo giocato una buona pallavolo- spiega ancora il capitano- ma abbiamo fatto troppi errori banali. Sicuramente, limitando gli errori e giocando con più aggressività avremmo potuto ottenere qualche punto importante in chiave salvezza. Il gruppo è perfetto, c'è molto affiatamento e lavoriamo moltissimo in palestra con uno staff sempre attento alle nostre esigenze. Ognuno di noi deve essere più consapevole di ciò che può dare alla squadra, partendo da me. Dobbiamo tirar fuori il nostro agonismo e potremo toglierci tante soddisfazioni, anche contro le squadre che occupano i primi posti in classifica”.



Articolo di Pallavolo / Commenti