La Lega ufficializza la crisi: presentata in Senato mozione di sfiducia a Conte

La Lega ufficializza la crisi di governo. Il Carroccio ha presentato in Senato una mozione di sfiducia nei confronti del premier Giuseppe Conte.

Dopo le parole degli ultimi giorni era un passaggio necessario per avviare formalmente le procedure che potrebbero portare a nuove elezioni (anche se non si tratta dell'unico scenario possibile). "Chi perde tempo vuole solo salvare la poltrona", ha scritto su twitter il ministro dell'Interno Matteo Salvini, che ieri sera ha rotto gli indugi chiedendo di andare al voto quanto prima e avanzando la sua candidatura come presidente del Consiglio. Un concetto ribadito questa mattina.

"Per qualcuno prima la poltrona, per noi prima gli italiani. No inciuci! No governi tecnici! No giochini di palazzo! L'Italia dei Sì non aspetta, la parola subito al Popolo!". Ieri in tarda serata il premier Giuseppe Conte ha parlato ai giornalisti in una conferenza stampa improvvisata a Palazzo Chigi , cominciata subito dopo il comizio di Salvini a Pescara.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha usato toni duri nei confronti di Salvini, ricordandogli come per avviare una crisi di governo sia necessario passare attraverso il Parlamento: "Venga in Parlamento a spiegare perché vuole la crisi: il mio governo ha lavorato, non era in spiaggia". La risposta della Lega è arrivata questa mattina, con la presentazione della mozione di sfiducia.

L'ultima parola resta comunque quella del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che dovrà decidere se dissolvere il Parlamento e annunciare elezioni, in piena sessione di bilancio. Oggi, come prevedibile, la borsa di Milano ha aperto in rosso e ha continuato peggio perdendo già alle 11 il 2,3 % mentre lo spread è volato a oltre 230 . In giornata è atteso il giudizio di Fitch che nell'ultimo 'voto' aveva dato all'Italia una tripla B con outlook negativo.


14:43:35 12627 stampa questo articolo


  • Covid-19: Raggiungeremo l'immunità di gregge?
  • Cosa c'è da sapere sul vaccino Johnson & Johnson. In arrivo in Italia
  • L'eroe russo Yuri Gagarin: 60 anni fa la sua missione spaziale
  • Carbonara Day: le variazioni della ricetta che non si possono accettare
  • Coronavirus. Nuove misure in Europa per arginare il virus
  • Domenica delle Palme. Papa Francesco: "Recuperare la capacità di stupirsi"
  • "L'Ora della Terra", 60 minuti al buio per riflettere sulla crisi climatica
  • Immunità di gregge senza vaccini impossibile e pericolosa
  • Napoli. Rapinato del rolex insegue e sperona i ladri in fuga
  • Palermo, sciopero dei rider. Cgil: "Un successo, quasi nessun ordine in città"
  • Ora legale: pro e contro secondo medico ed economista
  • Sciopero Amazon, si fermano i corrieri: "Tempi disumani, si pretendono consegne ogni tre minuti"
  • Vaccino: l'Ue minaccia Astrazeneca per il ritardo nelle consegne
  • Dall'Inghilterra alla Germania, si allarga la protesta contro il lockdown in tutta Europa
  • Due nomination europee per gli Oscar ai film d'animazione
  • Il cinema italiano e la voglia di ripartire in mostra al Filming Italy di Los Angeles
  • Covid-19: terapie intensive sotto stress in Italia, 12 regioni sopra il 30%
  • Il 18 marzo è ormai il giorno della memoria per le vittime del Covid-19
  • Vaccini: la paura razionale, la paura irrazionale
  • AstraZeneca: Francia, Germania e Italia ripartono subito. Spagna più cauta
  • AstraZeneca, Locatelli "25 casi su 20 milioni di vaccinati, il Covid è più pericoloso"
  • "Nel blu dipinto di blu" nella Lingua dei segni. Iniziativa degli studenti bolognesi del Salvemini
  • Bergamo. Draghi: "Non accadrà più che le persone fragili non vengano assistite e protette"
  • Covid. I familiari delle vittime esclusi dalla commemorazione a Bergamo: "Basta passerelle"