Miwa Energia: arriva il Marigliano. Cavalluzzo: "Faremo di tutto per vincere"

18:0:30 691 stampa questo articolo
Vincenzo Cavalluzzo - Miwa Energia Cestistica BeneventoVincenzo Cavalluzzo - Miwa Energia Cestistica Benevento

Palla a due domenica alle ore 18: “Vogliamo un grande pubblico”.

Il big match contro il PromoBasket Marigliano si avvicina a grandi passi per la Miwa Energia. I sanniti stanno preparando nei minimi dettagli l’appuntamento con la seconda in classifica in programma domenica alle ore 18.00 al PalaParente, e dalle parole di Vincenzo Cavalluzzo si intuisce che non hanno alcuna intenzione di fare sconti. La guardia beneventana, tra i migliori in campo nell’ultima gara esterna contro il Basket Venafro, non ha dubbi: “Daremo tutto per superare anche questo ostacolo e accorciare le distanze che ci separano dalla seconda posizione. Dopo gli acquisti di Rusciano e Desiato non possiamo più nasconderci, il nostro obiettivo è la promozione”.

La strada verso la gloria è però lastricata di ostacoli e la sfida con la compagine partenopea rientra tra gli appuntamenti più insidiosi: “Ci sono tante squadre con cui dovremo battagliare – prosegue Cavalluzzo -. Fatta eccezione per Caserta, ormai in fuga per la vittoria del campionato, cito Marigliano, Cava e Ischia. Ora dobbiamo lottare per il miglior piazzamento possibile nella griglia play off perché affrontare la post-season con il vantaggio del fattore campo può essere determinante. Bisogna vincere sempre, sia in casa che in trasferta”.

Il Marigliano, secondo attacco della C Silver, va affrontato senza commettere errori: “Sappiamo i loro punti forti, ci stiamo allenando duramente per contrastarli. Hanno giocatori di un certo livello come Salzillo e Cuomo, ma quello che posso dire è che anche noi siamo cambiati tanto rispetto alla gara di andata, quando perdemmo in casa loro. Non parlo solo degli innesti, ma soprattutto della coesione che siamo riusciti a trovare a livello di collettivo. All’epoca eravamo un gruppo nuovo, avevamo bisogno di capirci e di giocare insieme per migliorare certi automatismi. Ora le cose sono cambiate, siamo una squadra diversa. E se a questo ci aggiungiamo i nuovi arrivi Desiato e Rusciano si capisce che non possiamo tirarci indietro”.

Coach Annecchiarico ha collegato i progressi riscontrati nelle ultime uscite a un miglioramento della fase difensiva, tesi sposata pienamente dallo stesso Cavalluzzo: “E’ vero, è soprattutto in difesa che abbiamo compiuto il salto di qualità. Ecco, in questo senso i centimetri di Rusciano sotto canestro hanno fatto la differenza anche per la tranquillità che la sua presenza trasmette a ciascuno di noi. Sappiamo che se viene commesso un piccolo errore possiamo fare affidamento su di lui. Per quanto riguarda Desiato, è un giocatore di grande talento con trascorsi in serie B, non lo scopro certo io. E’ un play che mette in ritmo soprattutto le guardie come me, e questo è fondamentale. Sì, credo proprio che oggi siamo una squadra completa”.

Per Cavalluzzo il segreto della Miwa va comunque ricercato al di fuori del campo: “L’organizzazione societaria è di primissimo livello. Bisogna ringraziare ogni giorno il contributo medico fornito da Walter Giorgione e Francesco Cicchella, due professionisti che ci consentono di stare sereni ogni volta che accusiamo qualche piccolo problema. Questo per un gruppo è determinante, sarà la nostra forza da qui alla fine della stagione”.

Un altro grande contributo potrebbe darlo il pubblico, che quando vuole sa essere il cosiddetto sesto uomo in campo: “Contro Caserta abbiamo goduto di
una cornice bella e calorosa, speriamo che accada lo stesso con Marigliano. Da parte nostra possiamo fornire la garanzia di mettercela davvero tutta
dando l’anima sul parquet. Alla gente di Benevento chiedo tanto sostegno, perché giocare con le gradinate piene può darci quelle energie in più necessarie a vincere una partita così importante come la sfida di domenica”.



Articolo di Basket / Commenti