Miwa Energia, presentati la maglia Heritage e il calendario 2019

18:49:13 899 stampa questo articolo
MiwaMiwa

Zullo: “L’obiettivo è andare oltre lo sport”.

La sala conferenze dell’Hotel President ha accolto la presentazione del calendario 2019 e della maglia ‘heritage’ della Miwa Energia Cestistica Benevento, che i sanniti sfoggeranno in alcune apparizioni del girone di ritorno per rendere omaggio al capoluogo sannita. I colori rosso e argento e alcune frasi storiche campeggiano sulla divisa che è stata svelata alla stampa e agli sportivi dall’amministratore delegato Michele Zullo, contestualmente alla presentazione del calendario. Nel corso della conferenza sono intervenuti anche il coach della Cestistica, Bruno Annecchiarico, il responsabile del settore giovanile, Pietro Iarriccio, l’allenatore dell’under 18 Fabiano Romano, il consigliere comunale delegato allo sport del Comune di Benevento, Enzo Lauro, e il direttore di Conad Ipermercato di Benevento – uno dei gold sponsor della Miwa – Luigi Micco.

Zullo ha espresso grande soddisfazione nel presentare le due iniziative: “Per quanto riguarda il calendario siamo al secondo anno. Abbiamo migliorato qualcosa, ma la missione è sempre la stessa: rendere più solido il legame tra gli sportivi beneventani e la nostra società. Abbiamo riscontrato un buon seguito che speriamo possa essere sempre maggiore negli anni a venire anche grazie alla costruzione del nuovo centro sportivo di proprietà. I lavori inizieranno a breve, contiamo di essere a buon punto già alla fine dell’anno. Per quanto riguarda la terza maglia, presenta dettagli e sfumature particolari, con la scritta ‘Samnites’ a fare bella mostra sul fronte. Siamo felici e orgogliosi di questa presentazione che andrà ad unirsi ad altre iniziative culturali che metteremo in campo come Miwa Energia. La nostra azienda ha sempre mostrato grande interesse per la sponsorizzazione di eventi che vanno oltre lo sport e abbiamo in cantiere tante idee rivolte alla cittadinanza da concretizzare nei prossimi mesi”.

A indossare le divise nelle vesti di ‘modelli’ per una sera sono stati i due beneventani Giuliano De Martino e Vincenzo Cavalluzzo, insieme al nuovo arrivo Luciano Rusciano. Tre elementi fondamentali nel roster a disposizione di coach Annecchiarico che ha posto l’accento sugli obiettivi del 2019: “La preparazione è ricominciata in vista dei nuovi impegni, affronteremo due amichevoli nei prossimi giorni e poi il 6 gennaio saremo in campo al PalaParente contro il Saviano per provare a chiudere al meglio il girone di andata. Abbiamo una squadra dalle grandi potenzialità, alcune delle quali ancora inespresse. Confido nel girone di ritorno per recuperare terreno e per migliorare quel rendimento in trasferta che è stata un po’ la nostra pecca. Gli elementi per sognare in grande ci sono tutti, a partire da una società sempre presente fino ad arrivare al sacrificio dei ragazzi in allenamento. Servirà stare sempre sul pezzo mantenendo standard elevati in difesa. Il resto verrà da sé”.

In qualità di responsabile del settore giovanile, il capitano della Miwa, Pietro Iarriccio, ha rimarcato l’importanza di costruire un futuro partendo dalle basi: “Fin dal primo giorno di questa stagione abbiamo avuto in mente un chiodo fisso, quello di formare i bambini e indirizzarli alla pratica della pallacanestro attraverso il mini-basket. Non è una missione facile ma abbiamo in mente grandi traguardi il cui raggiungimento sarà certamente reso più semplice dalla costruzione del PalaMiwa. Per quanto riguarda il settore giovanile, per la stagione corrente abbiamo stretto una partnership forte con il Gruppo Sportivo Meomartini relativamente alla squadra under 18 allenata da Fabiano Romano. I miglioramenti ci sono, occorre avere grande pazienza”.

La parola è passata poi proprio a Romano che ha detto la sua sulla nuova esperienza: “Il mio nuovo ruolo mi rende fortemente orgoglioso e mi responsabilizza. I ragazzi che alleno hanno sempre un comportamento encomiabile, è chiaro che non è semplice intraprendere un percorso nuovo e che quindi nella fase iniziale guardare i risultati può essere controproducente. Nelle ultime settimane siamo stati bravi a limare tantissimi difetti e possiamo toglierci grandi soddisfazioni a livello di gruppo, soprattutto guardando da dove eravamo partiti. In linea generale comunque apprezzo tantissimo il progetto Miwa perché mira alla formazione dei giovani con l’obiettivo di partire dalle scuole. Sono certo che il futuro ci sorriderà”.

In rappresentanza del Comune di Benevento, il consigliere il consigliere Enzo Lauro ha voluto fare i suoi auguri alla squadra: “Comprendiamo le difficoltà del fare sport in una realtà come quella di Benevento e proprio per questo ci sentiamo di essere sempre più al fianco di società come la Miwa, che sta operando bene sul territorio grazie a una progettualità sana e lungimirante. Ci auguriamo di festeggiare insieme traguardi importanti senza perdere mai di vista l’aspetto formativo della disciplina”.

Infine Michele Zullo ha voluto ringraziare personalmente gli sponsor e i partner che stanno accompagnando la stagione agonistica della Miwa: “Con il calendario e all’iniziativa riguardante l’house organ che distribuiamo in occasione delle gare casalinghe abbiamo voluto dare ulteriore risalto a chi ha deciso di investire nel progetto Miwa. Ringrazio Conad Ipermercato di Benevento, Medical Center, Grafiche Iuorio, Studio Palummo e la palestra
Fitness di Ugo Politi per il loro contributo alla causa particolarmente prezioso per la nostra società”.

Luigi Micco, direttore di Conad Ipermercato di Benevento, ha preso la parola fornendo la sua testimonianza diretta: “Pochi mesi fa dissi che di basket capivo ben poco, ma nel giro di qualche settimana sono riuscito ad appassionarmi con estrema semplicità seguendo le partite e avvicinandomi al settore. Quella di essere al fianco della Miwa è una scelta che rifarei altre mille volte soprattutto dopo aver visto il modo in cui si affronta il discorso legato ai bambini e al minibasket. Lo sport è prima di tutto educazione e disciplina, e devo dire che la famiglia Zullo e i suoi collaboratori stanno creando una struttura che va al di là dell’aspetto puramente sportivo. Alla Miwa vanno i miei complimenti più sentiti”.



Articolo di Basket / Commenti