Stati Generali del Matese. Girfatti invita i sindaci a coinvolgere tutti i cittadini

10:25:32 1981 stampa questo articolo
Stati Generali del MateseStati Generali del Matese

 “Stati Generali dl Matese” è il tema discusso lo scorso venerdì, 25 gennaio, presso l’Abbazia benedettina di San Salvatore Telesino.

Un incontro per cominciare a guardare al Parco Nazionale del Matese e delle opportunità per le comunità locali. L’evento, patrocinato oltre che dal Comune di San Salvatore Telesino anche da Legambiente e da Federparchi ha visto l’intervento di molte istituzioni del territorio beneventano accolte dal primo cittadino Massimo L. Romano e da Grazia Fasano, responsabile di Legambiente nella Valle Telesina. Il presidente del Parco Regionale del Matese Vincenzo Girfatti ha innanzitutto ringraziato per l’invito rendendosi disponibile ad altri incontri conoscitivi invitando, al contempo, i sindaci presenti a promuovere tali eventi di propria iniziativa, cercando, così, di rendere più partecipe la cittadinanza. Si è soffermato, poi, anche sugli aspetti sociali e d’impatto economico, che l’alta presenza di associazioni giovanili, possono far ricadere sull’intero territorio. Sia sotto l’aspetto agricolo che turistico.

“La vera sfida – ha più volte ribadito Girfatti - è cercare di far muovere di pari passo la conservazione e la promozione del territorio”.

*Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell´informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Cosciente che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma del D. Lgs. 196/03, abbiamo reperito il Suo indirizzo di posta elettronica navigando in rete, da e-mail che lo hanno reso pubblico o da una Mailing List di indirizzi che frequentemente aggiorniamo. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: Cancella. Grazie.*



Articolo di Attualità / Commenti