Stir Casalduni, operato il dissequestro dell'area. No per impianti ed attrezzature

12:21:59 2109 stampa questo articolo
Incendio StirIncendio Stir

Il decreto di sequestro arrivò all'alba del 24 agosto poche ore dopo l'incendio che distrusse l'impianto. 

Questa mattina, il personale del R.O.N.I del Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento e del N.O.E. dei Carabinieri di Napoli ha eseguito un decreto di dissequestro, adottato dalla Procura della Repubblica di Benevento, dell’area ove insiste lo Stir ubicato in c.da Fortunato a Casalduni, sottoposta sequestro dopo l'incendio che coinvolse l'impianto il 24 agosto scorso.

L’area è stata dissequestrata e restituita al soggetto gestore, la SAMTE e all’ente proprietario la Provincia di Benevento, mantenendo fermo l’originario provvedimento di sequestro limitatamente agli impianti e alle attrezzature che saranno oggetto di ulteriori necessari approfondimenti di natura tecnica.

"Il provvedimento odierno - spiegano dalla Procura - è nel solco dei precedenti provvedimenti che già consentivano, e anzi auspicavano, un rapido smaltimento dei rifiuti ivi ancora allocati in notevole quantità all’interno dell’impianto e sulle aree circostanti e consente di procedere a quanto ritenuto utile e/o necessario dalle pubbliche amministrazioni interessate in relazione all’importante impianto". 



Articolo di Cronaca / Commenti