Sulle vie dell'Egitto a Benevento: il contest per coinvolgere I giovani nella valorizzazione del patrimonio culturale

9:41:42 4674 stampa questo articolo
Inaugurazione illuminazione Obelisco Egizio in Piazza Papiniano (2017)Inaugurazione illuminazione Obelisco Egizio in Piazza Papiniano (2017)

Un'iniziativa coinvolgente per studenti: scrittura creativa e laboratorio d'arte celebrano il patrimonio egizio della città

Benevento - Il patrimonio culturale egizio di Benevento diventa protagonista di un contest che unisce creatività, storia e impegno civico. La proposta, denominata "PCTO I CULTI EGIZI A BENEVENTO", mira a coinvolgere i giovani nello studio e nella valorizzazione del proprio territorio attraverso la scrittura creativa e l'arte, con l'obiettivo di sviluppare un senso di cittadinanza attiva.

Il contest, organizzato in collaborazione con gli istituti scolastici e curato dalla giornalista pubblicista Fiorella Franchini, autrice di romanzi storici, si articola in due sezioni. La prima, dedicata alla scrittura creativa, propone agli studenti di esplorare il patrimonio egizio attraverso la narrazione di viaggi avventurosi, come il percorso di Livilla, sacerdotessa di Iside, lungo la via Appia.

La seconda sezione, un laboratorio d'arte, fa parte del "Navigium Isidis - Project live history La Pelagia", ideato da Petronilla Liucci. Questo progetto offre agli studenti l'opportunità di partecipare a una rievocazione storica della festa in onore a Iside, contribuendo così alla valorizzazione dell'identità culturale e turistica della città.

Le classi coinvolte nel PCTO, coordinate dai docenti Giulio Calandro, Veronica Russo, Maria Pia Saccone e Antonietta Santoro, si immergeranno nelle arti pittoriche e scultoree per ricreare il Pantheon Egizio utilizzato durante le processioni sacre a Iside. Questo simulacro, basato sulle fonti storico-archeologiche, sarà ispirato alle opere esposte nel Museo del Sannio, nei templi di Pompei e Napoli, e nelle colonne dell'Iseo di Campo Marzio.

Il programma didattico prevede inoltre viaggi di istruzione nei musei citati e un incontro con l'egittologa Rosanna Pirelli per approfondire la conoscenza del patrimonio egizio in Campania.

L'iniziativa rappresenta un nuovo tassello nella costruzione della memoria storica della città, coinvolgendo attivamente gli studenti nella riproduzione accurata dei simboli del culto isiaco. Un modo affascinante per iniziare a narrare la storia dell'Origine della Magia a Benevento, preservando e valorizzando il ricco patrimonio ereditato dalla provincia.

Bianca Fasano



Articolo di Scuola / Commenti