Tammorrock: quando la musica popolare è anche rock

10:14:47 3804 stampa questo articolo

Può la musica popolare essere proiettata nel presente? Può il folk diventare rock? E cosa succede se la tammorra e la chitarra suonano insieme in un’originale rivisitazione sonora fra ritmi etnici e risvolti blues?
La band beneventana Tammorrock nasce nel 2007 proprio sotto questa luce di intriganti contaminazioni, da un progetto del cantautore Vincent Luciano e del violinista Peppe Telaro, a cui si sono poi aggiunti Davide Luciano al basso e voce, Carmelo Iacovella alle tammorre, Giampaolo Capone alle chitarre e Simone Paglia alla batteria.
Vari i generi da cui provengono gli artisti. Vincent, oltre ad un'esperienza live ventennale come front-man in varie band, ha all'attivo un disco di inediti e le musiche per una rappresentazione musico-teatrale inserita qualche anno fa all'interno di Città Spettacolo, mentre Peppe ha alle spalle un'intensa attività musicale sia nella musica colta che in quella popolare. Davide è polistrumentista, cantante lirico e cantautore, Carmelo un cultore quasi religioso della musica popolare che si costruisce da sé i suoi tamburi. Giampaolo è un profondo conoscitore della musica moderna a partire dagli albori del rock, e infine Simone, che spazia dal jazz al rock con semplicità e naturalezza.
“La melodia dei Beatles e la potenza dei Deep Purple”, ci dice Vincent Luciano, “sono fondamentali nel mio modo di sentire la musica. Eppure, pur non conoscendo la musica popolare, quando quattro anni fa ho dato vita al progetto Tammorrock sentivo che c'era qualcosa di molto profondo nella musica di tradizione. Sentivo che non potevo esimermi dal cercare una sintesi, una simbiosi tra l'antico ed il moderno”.
Ed è da questa fusione che prende forma la band Tammorrock, unione della tammorra (il tamburo della musica popolare) e della chitarra o del basso elettrico.
“Tammorrock è un cammino”, ci dicono i sei musicisti, “un percorso il cui punto d'arrivo è il raggiungimento di sonorità pregnanti e profonde da trasmettere al nostro pubblico”. E il pubblico sembra apprezzare le contaminazioni del gruppo. “Pur non avendo una consolidata struttura promozionale”, ci spiega Vincent, “siamo spesso invitati a suonare in numerosi contesti con la sola pubblicità dei nostri concerti. Quando, alla fine di un’esibizione, il pubblico ti aspetta sotto il palco e complimentandosi ti ringrazia per le emozioni provate, capisci che hai raggiunto il risultato, che hai trasmesso ciò che volevi. E questa è per noi la più grande soddisfazione”.
Si apre ora per i Tammorrock un periodo di studio di nuovi pezzi e registrazione di alcuni brani in sala d'incisione. In programma anche nuove esibizioni live. E allora… ad maiora!

Links:
www.myspace.com/tammorock
http://it-it.facebook.com/tammorrock.nuovamusicapopolare
www.vincentluciano.it

Carlotta Nobile



Articolo di / Commenti