Telese Terme: Nuova luce sugli scavi archeologici

9:3:28 3946 stampa questo articolo

Forse è la crisi a spingere per la riscoperta delle testimonianze dei beni culturali, delle architetture, dei siti archeologici, dei luoghi d'arte di cui è ricco il territorio telesino. Certo è che l'altro giorno, in quattro ore, in occasione della visita agli scavi archeologici in località Episcopio di Telese Terme, si sono presentati in tanti tra appassionati e studiosi, accolti dal Sindaco Carofalo e dagli assessori Aceto, Liverini, Covelli. L'archeologo Simone Di Mauro che ha diretto gli scavi di questa prima fase, ha evidenziato tutte le novità di ricerca sui sondaggi archeologici in località Episcopio dell'area della Torre Campanaria della Cattedrale medioevale. Gli scavi, attualmente in corso, hanno permesso di riportare alla luce evidenze riferibili ad un edificio di età tardo-antico/medioevale e sue pertinenze, un cunicolo voltato a botte di dubbia interpretazione. L'edificio è stato riutilizzato a partire dal X o XI secolo nella costruzione della Torre Campanaria. A partire da questo stesso periodo l'area tra la Cattedrale e il Campanile è occupata da un cimitero con fosse scavate nel massetto pavimentale che circondava la Torre. Tra qualche mese lo scavo sarà opportunamente rilevato, protetto e ricoperto. Tutta la documentazione prodotta, entro l'anno in corso, sarà posta in visione ai piani superiori della Torre romanica.



Articolo di / Commenti