Terremoto del 1980, Izzo (PDL) annuncia: stanziati oltre 15 milioni per il Sannio

20:5:57 3442 stampa questo articolo

“Il Governo ha decretato lo stanziamento di 15.300.000 euro per i Comuni Sanniti danneggiati e gravemente danneggiati dal terremoto del 1980”. Lo rende noto Cosimo Izzo, vice capogruppo al Senato del Popolo della Libertà e componente della Commissione Infrastrutture, all’indomani della firma del Sottosegretario di Stato al Ministero alle Infrastrutture e Trasporti, Mario Mantovani, apposta al decreto di ripartizione a favore della Regione Campania derivante dall’attualizzazione della quota spettante del 70% dal riparto dei fondi rivenienti dalla legge Finanziaria 2008 per il proseguimento della ricostruzione nei Comuni colpiti dagli eventi sismici 1980/81/82.

Questo è l’elenco della ripartizione per i Comuni della provincia di Benevento, corredato dei relativi importi: Airola (euro 400.000,00), Apice (euro 600.000,00), Arpaia (euro 200.000,00), Benevento (euro 400.000,00), Bonea (euro 300.000,00), Bucciano (euro 400.000,00), Campolattaro (euro 100.000,00), Campoli M.T. (euro 300.000,00), Castelfranco in Miscano (euro 100.000,00), Castelpagano (euro 200.000,00), Castelpoto (euro 100.000,00), Castelvetere V.F. (euro 100.000,00), Cautano (euro 100.000,00), Ceppaloni (euro 100.000,00), Cerreto Sannita (euro 400.000,00), Colle Sannita (euro 300.000,00), Cusano Mutri (euro 100.000,00), Foiano V.F. (euro 100.000,00), Forchia (euro 100.000,00), Fragneto l’Abate (euro 100.000,00), Fragneto Monforte (euro 200.000,00), Limatola (euro 200.00,00), Moiano (euro 300.000,00), Paduli (euro 100.000,00), Paolisi (euro 200.000,00), Pago Veiano (euro 300.000,00), Paupisi (euro 200.000,00), Pesco Sannita (euro 200.000,00), Pietrelcina (euro 100.000,00), Ponte (euro 200.000,00), Pontelandolfo (euro 300.000,00), Puglianello (euro 200.000,00), Reino (euro 200.000,00), S.Giorgio del Sannio (euro 200.000,00), S.Croce del Sannio (euro 100.000,00), S.Lorenzello (euro 100.000,00), S.Lupo (euro 100.000,00), S.Nicola Manfredi (euro 100.000,00), S. Angelo a Cupolo (euro 300.000,00), S.Arcangelo Trimonte (euro 100.000,00), Solopaca (euro 200.000,00), Telese (euro 200.000,00), Torrecuso (euro 200.000,00), Vitulano (euro 100.000,00).

“I Comuni - aggiunge Izzo - dovranno trasmettere al Ministero delle Infrastrutture la Delibera Consiliare di destinazione dei fondi per il soddisfacimento delle esigenze abitative”.



Articolo di / Commenti