Tim Cup. E' un Benevento da urlo! Gli Stregoni superano 2-1 l'Udinese e si qualificano al turno successivo

22:38:20 3648 stampa questo articolo

Un Benevento sorprendente supera l'Udinese 2-1 e approda al turno successivo di Tim Cup.

Un Benevento coraggioso prova a qualificarsi al turno successivo di Coppa Italia, cercando di affrontare con intelligenza l’Udinese di mister Velazquez. Bucchi manda in campo la migliore formazione disponibile, con Puggioni tra i pali e una difesa a quattro con Maggio, Volta, Costa e Di Chiara. Solito centrocampo con Viola in cabina di regia e la coppia Tello-Nocerino ai lati. Tridente offensivo con Insigne, Coda e Improta. Udinese che contrappone un 4-2-3-1 così composto: Nicolas tra i pali. Pacchetto difensivo formato da Pezzella, Wague, Samir e Larsen. Centrocampo con Fofana e Mandragora. In attacco Machis, Barak e De Paul a sostegno di Lasagna.

Cronaca

Buoni i primi trenta minuti dell’Udinese che sblocca la gara al 6’: cross di Pezzella sfruttato da Machis, il quale batte Puggioni con una bella conclusione. Friulani ancora pericolosi al 21’con Lasagna, ma il suo tiro esce di poco. Al 26’ ammonito Mandragora per un fallo su Tello. Si fa vedere il Benevento che in due occasioni colpisce il palo: prima con un tiro di Coda servito da Viola al 35’; poi con un sinistro di Viola in chiusura di primo tempo. Allo scadere della prima frazione viene ammonito anche Nocerino.

Nella ripresa l’Udinese ha una grossa chance per raddoppiare: al 48’ Fofana approfitta di un errore di Costa per lanciarsi verso la porta avversaria, ma il suo assist non viene sfruttato da De Paul che conclude fuori. Al 55’ è Nocerino ad impegnare l’estremo difensore avversario con una conclusione dalla distanza. Al 61’ Bucchi mette dentro Ricci al posto di Insigne. Inizia a crederci il Benevento e il tecnico giallorosso manda in campo Bandinelli per Nocerino.

Dopo quattro minuti arriva il pari che premia gli stregoni: al 69’ Viola sfrutta un rinvio del portiere Puggioni e batte Nicolas. Cambio per l’Udinese: al 71’ esce Barak ed entra Pussetto. Ammonito Viola al 75’. Un minuto dopo Velazquez manda in campo Alì Adnan al posto di Pezzella. Al 90’ è il Benevento che potrebbe sfiorare il colpo grosso se Bandinelli, imbeccato dall’onnipresente Viola, fosse più cinico nel suo colpo di testa. Dopo tre minuti di recupero si va ai supplementari.

Nel primo tempo supplementare l’Udinese effettua un altro cambio: al 96’ esce Larsen ed entra Ter Avest. Ancora una sostituzione nell’Udinese: al 101’ Balic al posto di Fofana. In chiusura di primo il Benevento va in vantaggio: Viola serve Ricci, il quale mette al centro per l’accorrente Tello che supera il portiere Nicolas. Nella ripresa l’Udinese prova a raccogliere le forze residue per centrare il pari. Bucchi mette in campo forze fresche e, al 113’, dà respiro a Tello sostituendolo con Del Pinto. Squadra solida quella sannita, che chiude tutti gli spazi e conquista una vittoria importantissima che consente il passaggio al turno successivo.
Claudio Donato



Articolo di Calcio / Commenti