Turista meravigliata: Guida ai palazzi 'orribili' di Benevento

13:33:57 5834 stampa questo articolo

NOSTRO SERVIZIO - Alza lo sguardo e ammira i rinnovati palazzi del centro di Benevento, in particolare quelli lungo il corso Garibaldi. Poi osserva con un sorriso compiaciuto l'Arco Traiano fino a voltare lo sguardo verso Piazza Roma: qui i suoi occhi incrociano un palazzo tra la piazza ed il corso, fatiscente, rotto, con l'intonaco a pezzi ed esclama: "Why?". Non è una storiella ma è stato l'atteggiamento di una turista inglese che, stamane, assieme ad un gruppo di persone, ha visitato la città di Benevento. Ci siamo avvicinati alla turista per provare a dare una "giustificazione". Rimasta affascinata dall'interno dalla zona monumentale e dall'accoglienza, la turista ha storto il naso nel vedere come, alcuni palazzi del corso, sono in pieno degrado: "Ho notato un palazzo terribile non lontano da qui - ha affermato la donna - mi hanno detto che è una struttura sanitaria". Dopo poco abbiamo capito che la turista aveva notato la fatiscenza dell'edificio dell'Asl Bn1 in via Oderisio, ben visibile da Piazza Risorgimento. Poi i riferimenti a palazzo Mancini (angolo piazza Roma - Corso Garibaldi) e palazzo Macolino (a poca distanza dal primo, dove mancano anche le ringhiere sulle balconate): "Un vero peccato - ci confida - è una città davvero accogliente con palazzi importanti e monumenti di grande rilevanza. Ma non si può far nulla per migliorare queste poche facciate in degrado?".
La curiosità della turista inglese in visita a Benevento ha suscitato anche la nostra: effettivamente basta alzare lo sguardo per notare che alcuni palazzi hanno un urgente bisogno di "restyling". Palazzo Mancini e palazzo Macolino sono in piena "buffer zone": sono palazzi privati o di proprietà della Curia. Palazzo Mosti ha effettuato delle ordinanze per "rimodernarli" ma, per il momento, i proprietari non si sono fatti sentire. Può fare poca cosa il Comune di Benevento, se non avanzare ordinanze. Hanno bisogno di interventi meno urgenti, ma comunque necessari, altri edifici privati che si trovano nei pressi del Teatro Comunale, un maggiore intervento si richede per la struttura di piazza Arechi II e, sopratutto, per l'edificio che ospita l'Asl Bn1 di via Oderisio: fatiscente è dire poco.



Articolo di / Commenti