Tutte le proposte per una tariffa adsl economica e veloce

9:54:8 12875 stampa questo articolo
AdslAdsl

La connessione ADSL (acronimo per Asymmetric Digital Subscriber Line) è una tipologia di collegamento alla rete internet che consente di trasferire dati in maniera molto veloce, utilizzando il tradizionale doppino telefonico di rame, superando di gran lunga le velocità che la tradizionale banda vocale consentiva. La velocità garantita da questa tecnologia consente infatti di navigare a partire da 640 Kb/s.

Tecnicamente questo è possibile grazie al fatto che le frequenze impiegate dalla ADSL sono di natura differente da quelle comunemente utilizzate per una normale conversazione telefonica.

Per questo motivo, la connessione tra PC e linea telefonica deve avvenire attraverso il filtro dedicato.

Attualmente è il sistema di connessione più largamente diffuso in Italia, anche se le innovazioni tecnologiche legate all'introduzione e sempre maggiore diffusione della fibra ottica, incalzano e probabilmente accelereranno il processo di obsolescenza di questa connessione.

Tuttavia questo aspetto ha contribuito a rendere molto vantaggiose le tariffe applicate dalle compagnie per un servizio che progressivamente sta perdendo lo "smalto" della novità.

Il mercato della telefonia fissa e mobile, nonché quello delle offerte relative alla connettività internet è un mondo in continua evoluzione, soggetto a fluttuazioni quasi quotidiane, come fosse un listino di borsa. Da considerare anche che il mercato si sta popolando sempre più di nuovi gestori, il che contribuisce a aumentare la concorrenza tra i soggetti.

Tenere sotto controllo le novità del momento consente sempre di approfittare della migliore offerta, risparmiando anche cifre importanti.

In rete si trovano numerosi siti internet che offrono servizi di comparazione delle tariffe proposte momento, per momento, dai principali gestori di traffico dati.
Abbiamo scandagliato per voi la rete, riassumendo quando di meglio presente in questo momento.

I riferimenti che abbiamo adottato sono sostariffe.it, facile.it , mybest.it e segugio.it, ritenuti i più affidabili in tema di aggiornamento delle offerte.
Tutti i portali citati comparano infatti con continuità tutte le offerte proposte dai provider che insistono sul territorio italiano e che erogano servizi alla popolazione. Il confronto è chiaramente sempre indipendente e imparziale, a totale garanzia del consumatore.

I principali gestori di riferimento per il mercato italiano sono Telecom Italia, Tiscali, Infostrada, Vodafone, Fastweb. Tuttavia non è raro trovare offerte anche di operatori meno conosciuti che offrono servizi che talvolta possono risultare vantaggiosi e convenienti.
Da tener presente che Fastweb e Telecom Italia stanno progressivamente diffondendo la fibra in molte città italiane.

Le tipologie di fornitura si distinguono in genere per profili "home" oppure business, possono comprendere il servizio di traffico voce, oppure no.
Un confronto efficace deve infatti tener conto non solo dell'importo richiesto, ma anche dei servizi offerti e compresi in questo.
Alcuni provider includono nell'offerta anche la chiavetta per navigare sotto rete 3G.

Prima di cambiare gestore è sempre consigliabile verificare la velocità attuale del provider che vi offre la connettività web, così da valutare le prestazioni offerte dall'eventuale soggetto verso cui vorreste orientare la vostra scelta. Questo vi risparmierà eventuali sorprese successive, qualora il nuovo servizio, magari più economico, si rilevasse veloce... come una tartaruga.

Prestate anche attenzione alle modalità previste per la sottoscrizione del contratto stesso, spesso le offerte sono riservate a chi procede con attivazioni interamente on-line.

Tenete ancora presente che per legge potrete sempre esercitare, in questi casi, il diritto di recesso, qualora il servizio reso non soddisfi le promesse declamate sul web. Il termine entro cui chiedere la disdetta è pari a dieci giorni.

Beh, crediamo di avervi messo in guardia davvero di fronte a tutti i potenziali rischi nello scegliere un provider, vediamo le offerte disponibili:




Articolo di Guide al Risparmio / Commenti