Unisannio, per la prima volta è stato attribuito il titolo di Doctor Europaeus

15:47:29 656 stampa questo articolo

Doctor Europaeus: la prima volta all’Unisannio

Si è svolto al Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell’Università del Sannio l’esame finale dell’XXXI ciclo di Dottorato in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e la Salute. Per la prima volta all’Unisannio è stato attribuito il titolo di Doctor Europaeus. L’attestazione è stata conferita alla dottoressa Celia Di Munno, che si è addottorata con una tesi dal titolo “Peripheral thyroid hormone metabolism and proteomic profile of skeletal muscles and white adipose tissues in a rat model of catch-up fat”. Un lavoro di ricerca svolto in parte anche a Rotterdam (The Netherlands), presso l’Academic Center for Thyroid Diseases, Erasmus Medical Centre.

L’attestazione di Doctor Europaeus è una certificazione aggiuntiva al titolo di Dottore di ricerca che viene rilasciata a livello nazionale. Un titolo acquisibile in tutti i Paesi europei, congiuntamente al titolo nazionale, introdotto nel 1992 dalla Confederazione delle Conferenze dei Rettori dell’Unione Europea per garantire la spendibilità in ambito europeo dei diversi titoli nazionali.
Per ottenerlo occorre aver ricevuto un giudizio positivo sul lavoro di tesi accordato da almeno due referee, nominati dal Collegio dei Docenti, appartenenti a istituzioni universitarie straniere di due diversi paesi dell’Ue; è necessaria la presenza nella commissione di almeno un componente proveniente da un’istituzione universitaria straniera e la discussione della tesi deve essere sostenuta in una lingua diversa dall’italiano. Inoltre, la tesi di Dottorato deve essere il risultato di un periodo di lavoro e di ricerca svolto all’estero della durata di almeno 3 mesi in un paese della Unione europea.

Il corso di dottorato in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e la Salute è coordinato dal prof. Francesco Guadagno. La commissione esaminatrice, presieduta dalla professoressa Lorella Canzoniero, ordinario di Farmacologia all’ateneo sannita, era composta dal prof. WS Simonides, Laboratory for Physiology, Institute for Cardiovascular Research, VU University Medical Center, Amsterdam; e dalla dott.ssa F. Giudicepietro, National Institute of Geophysics and Volcanology, INGV, Vesuvius Observatory.

Nella stessa sessione – salutati dal direttore del Dipartimento DST Maria Moreno – si sono addottorati anche Rosanna Bruno; Ada De Matteo; Davide Esposito; Teresa Maria Rosaria Noviello; Iolanda Palladino e Maria Tartaglia.



 



Articolo di Università, Ricerca / Commenti