Faicchio, brucia Monte Erbano. Fronte ampio e preoccupazione per le "Grotte di San Michele"

9:29:41 7106 stampa questo articolo
Faicchio, Monte ErbanoFaicchio, Monte Erbano

Brucia da stamani Monte Erbano a Faicchio, in azione elicottero mentre è in arrivo un canadair.

Torna l’emergenza incendi che non accenna ad allentare la propria morsa sul Sannio. Nei giorni scorsi a bruciare erano stati i boschi intorno ad Apice, circa 20 gli ettari distrutti dalle fiamme, mentre domenica un rogo si era propagato alle porte di Telese Terme.

Stamani la nuova emergenza tocca la Valle Telesina ed in modo particolare Faicchio. A bruciare, infatti, è un intero costone Monte Erbano non lontano dal sito longobardo delle “Grotte di San Michele” adibita al culto nel 700 d.c. con al suo interno diversi affreschi di stampo bizantino. Ampio il fronte del fuoco, circa un chilometro, con il fumo che ha invaso l’intera area titernina e visibile dalla distanza.

“C’è preoccupazione per il sito longobardo di San Michele – ha dichiarato a IlQuaderno.it il sindaco di Faicchio, Nino Lombardi – sta andando in fumo proprio l’area nella quale avevamo realizzato due sentieri naturalistici. L'incendio è stato appiccatto in più punti e questo lascia presagire una matrice dolosa. Ringrazio la Regione Campania che ha già inviato un elicottero ed in giornata invierà un canadair per far fronte all’emergenza, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri , l’AIB della Comunità Contana del Titerno, l'operatività dell’AIB Regione Campania”.



Articolo di Cronaca / Commenti