Scaduta la proroga dell'assegnazione del servizio 118, la Uil-Fpl sollecita il bando

10:0:5 1562 stampa questo articolo
Giovanni De Luca UIL-FPLGiovanni De Luca UIL-FPL

Il Segretario Territoriale Uil Fpl,  Giovanni De Luca, denuncia che "nonostante sia scaduto da oltre un anno, ancora non c’è traccia del nuovo bando per l’assegnazione del Servizio Gestione dell’Emergenza Benevento e Provincia 118".

Nei giorni scorsi – afferma il segretario territoriale della Uil-Fpl Giovanni De Luca – abbiamo chiesto un incontro formale urgente al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale BN1, Franklin Picker, ma finora la nostra richiesta è rimasta inascoltata. Il precedente Capitolato di assegnazione è scaduto il 19 gennaio 2017. Inoltre, aggiunge De Luca, "lo scorso anno, anziché espletare un nuovo bando, la dirigenza dell’Azienda Sanitaria, come era nelle sue possibilità, ha preferito concedere la proroga di un anno alla Confederazione Nazionale Misericordia, Ente che tuttora gestisce il servizio. La proroga, a sua volta, è scaduta anch’essa lo scorso 19 gennaio 2018".

Quindi, incalza De Luca, "si è in attesa di capire come si intenda gestire il Servizio in futuro. Ad oggi non abbiamo alcuna notizia, né sul nuovo bando, né tantomeno su una eventuale nuova proroga. La Uil_Fpl ricorda che certamente ci si può avvalere di una nuova ulteriore proroga, però, per Legge il nuovo bando di gara sarebbe dovuto già essere stato pubblicato. Con questa comunicazione la Uil Fpl chiede nuovamente un incontro ad horas al Direttore generale dell’Asl Bn1 perché, tra l’altro, la situazione preoccupa decisamente i lavoratori che già dall’ultimo bando di gara, vinto dalla Misericordia, subirono una contrazione dello stipendio di circa 200 euro al mese, nonostante il bando prevedesse in modo esplicito la conservazione dei trattamenti lavorativo ed economico precedenti".

"Siamo amareggiati - conclude De Luca - che un vero e proprio ‘fiore all’occhiello’ della sanità locale, invidiato a livello nazionale, invece di essere tutelato per tempo, sia oggetto di un simile trattamento. Il Servizio Emergenza è di importanza fondamentale per la sanità sannita e per l’utenza. L’atteggiamento della dirigenza, invece, sembra sminuire sia la sua importanza sia il comportamento che sarebbe necessario tenere quando si gestiscono fondi pubblici.
Quindi, a maggior ragione, speriamo che il dottor Picker si convinca della necessità di un incontro e confronto urgente con le Organizzazioni Sindacali su una questione di vitale importanza".



Articolo di Sindacati / Commenti