Abbattimento pini di viale Atlantici. Varricchio interroga Mastella e De Nigris

13:56:13 3657 stampa questo articolo
Viale Atlantici Viale Atlantici

"Quanto costerà alla comunità l’eventuale abbattimento dei pini mediterranei?". 

Marialetizia Varricchio, consigliere comunale di Benevento ed esponente del Partito Democratico a Palazzo Mosti, ha inviato una interrogazione a risposta orale e scritta a Clemente Mastella, sindaco del capoluogo sannita e all’assessore Luigi De Nigris sul tema dell’abbattimento dei pini di viale Atlantici.

“Premesso che – scrive la Varricchio – l’Amministrazione comunale ha informato la cittadinanza che l’Ufficio regionale per le Politiche Agricole, alimentari e forestali, ha sancito la pericolosità dei pini mediterranei situati ai lati del Viale degli Atlantici; l’esperto della Regione, Aniello Andreotti ha manifestato l’idea irremovibile che i pini vadano assolutamente e con immediatezza abbattuti, visto il potenziale enorme pericolo che rappresentano per l’incolumità di cose, persone, mezzi, fabbricati e infrastrutture” e considerato che: “al momento, stando a quanto asserito dagli esperti della Regione e dal Comune stesso il particolare e suggestivo scenario regalato dai pini sia inconciliabile con la pubblica incolumità”.

La Varricchio aggiunge: “Sempre stando a quando sostiene l’Amministrazione comunale sulla base delle relazioni degli esperti, le principali criticità da cui deriva il pericolo siano rappresentate dai rigonfiamenti anomali e dalle contorsioni di radici emergenti in modo devastante in molti punti, spaccature del piano di calpestio anche nelle aree private, inclinazioni evidenti dei tronchi e danni alla rete fognaria; Sempre stando a quanto sottolineano le relazioni degli esperti, si rileva, nonostante la potatura, uno squilibrio strutturale tra ampiezza della chioma ed altezza eccessiva del tronco che non appare più in grado di garantire solidità e robustezza alla pianta, visto il baricentro spostato troppo in alto; In particolari condizioni atmosferiche ci sarebbe addirittura il rischio di un distacco improvviso di pigne e rami secchi che, cadendo da un’altezza di oltre 10 metri, possono risultare, a detta degli esperti mortali”.

Detto questo, la Varricchio, chiede di sapere: “Se l’Amministrazione Comunale, oltre alla relazione dell’Ufficio regionale per le Politiche agricole, alimentari e forestali e ai pareri datati 2018 e 2003 si sia rivolta a qualche altro esperto, ovvero un tecnico abilitato con specifiche competenze ed esperienze comprovate nel campo dell’arboricoltura e valutazione di stabilità; Che tipo di rilievi hanno effettuato gli esperti della Regione unitamente a coloro che hanno valutato la situazione nel 2018: se oltre all’esame visuale, sia stata effettuata un’analisi biomeccanica degli alberi, e se sia stata valutata la stabilità in base alle condizioni vegetative e fitosanitarie; Se siano stati eseguiti ESP (Esame Speditivo Puntuale) e un successivo VTA (esame visuale apprfondito) per individuarne classe di pericolosità e grado di propensione al cedimento; Se sia stato certificato l’indebolimento strutturale attraverso la valutazione del deperimento vegetativo, se sia stata valutata l’idoneità del sito di impianto con esame approfondito del suolo; Se sia stata valutata la possibilità di intervenire in maniera meno impattante, magari abbattendo le sole piante con classificazione di rischio D, considerato che è impossibile che siano stati effettuati rilievi approfonditi su tutti i pini mediterranei disseminati sul Viale degli Atlantici; Se, in seguito all’abbattimento, l’Amministrazione comunale ha intenzione di lasciare il Viale degli Atlantici spoglio oppure prevede un reimpianto o sostituzione con altri arbusti e in quest’ultimo caso quali ritiene adatti al tipo di clima, di terreno, di posizionamento; Quanto costerà alla comunità l’eventuale abbattimento dei pini mediterranei, che tempi sono stati considerati e che ricaduta avrà la loro eliminazione sull’ecosistema urbano e sul paesaggio”. 



Articolo di Comune di Benevento / Commenti