Benevento (Nostro servizio) -

Alla scoperta dell’associazione Smate: imparare sperimentando

Benevento (Nostro servizio) - 17:6:5 1086 stampa questo articolo

Mercoledì 10 ottobre il Quaderno.it ha partecipato al secondo incontro del laboratorio scientifico “Smate”, tenutosi presso la sala adiacente alla Basilica della Madonna delle Grazie. Per saperne di più abbiamo intervistato la presidente Assunta Marotti, professoressa di matematica presso la Scuola media “Giovanni Pascoli”.

Può spiegarci l’intento di tale iniziativa?
“Smate - Alla scuola di Madre Teresa - è un’associazione di tipo onlus, a carattere culturale e umanitario il cui motto è imparare sperimentando. E’ attiva già da quattro anni, con fini pedagogici e di beneficenza e mira alla diffusione delle scienze, tramite l’apprendimento di nozioni scientifiche ed effettuando esperimenti pratici, con attrezzature da laboratorio e oggetti di varia natura”.
E’ quindi senza scopo di lucro?
“Sì. Devolve gli introiti delle svariate attività pedagogiche e ricreative alla missione umanitaria di una delle regioni più povere del mondo, il Piauì (Brasile), tramite i padri Francescani della Madonna delle Grazie”.
Quanti iscritti ci sono e qual è la loro età?
“Per ora gli iscritti superano la ventina e sono tutti di età compresa tra gli 8 e i 14 anni”.
Cosa fare per poter partecipare?
“E’ semplicemente prevista un’offerta libera, anch’essa da devolvere in beneficenza, mentre per coloro che vogliono iscriversi a corsi annuali è richiesta la somma di 10 euro per l’iscrizione e 15 euro mensili”.
Quando si svolgono gli incontri?
“Tutti i mercoledì dalle 16 alle 18. E’in programma la divisione in due gruppi, dalle 16 alle 17 i ragazzi delle medie e dalle 17 alle 18 i più piccoli, vista la differenza di età e il conseguente diverso approccio alle materie scientifiche”.
Durante gli incontri ai ragazzi sono fornite alcune schede operative che descrivono gli esperimenti da svolgere durante la lezione. Gli argomenti sono svariati: l’acqua, la temperatura, il magnetismo, l’elettricità, l’energia… Tramite un apprendimento intuitivo, semplice e divertente si ha, quindi, la possibilità di avvicinarsi alla scoperta delle leggi fisiche e chimiche che regolano il mondo.

“Da quest’anno l’iniziativa fa parte del Por (Programma operativo regionale) del Liceo Classico “Pietro Giannone”, ma la mia retribuzione - continua Marotti - sarà sempre devoluta in favore della missione francescana”.

“Il nostro è un laboratorio mobile - conclude -. Siamo, infatti, disponibili il mercoledì mattina, dalle 9,30 alle 11,30, ad effettuare gli esperimenti richiesti presso le scuole (primaria e secondaria) prenotate che non abbiano la possibilità di raggiungere la sede dell’associazione”.
G.P.



Articolo di / Commenti