Come realizzare un makeup occhi in base alla forma degli occhi

16:38:44 3388 stampa questo articolo
makeup occhimakeup occhi

Lo sguardo, specchio dell’anima, può essere valorizzato a dovere intervenendo con un make up da declinarsi rigorosamente in base alla forma degli occhi.

Ogni forma presenta caratteristiche specifiche, sulle quali intervenire per dare profondità, illuminare e rendere lo sguardo davvero unico. Grazie ai tanti trucchi e consigli scopriamo come esaltare la bellezza degli occhi, sfruttando le potenzialità del makeup, scegliendo adeguatamente colori e prodotti.

Makeup occhi: guida per valorizzare la forma

Non è raro che ci si innamori a prima vista di uno sguardo. Seducente e intensa, l’espressione degli occhi può essere sublimata dall’uso adeguato del make up, che interviene per abbellire ma, soprattutto, per risaltarne la forma.

Per un trucco occhi da manuale, ancor prima di intervenire sulla forma, resta da approfondire la reale consistenza della trousse di cui disporre, per capire se abbiamo tutto il necessario per completare il trucco. Il beauty look ideale si ottiene mixando l’uso di un primer occhi, quale utile base, all’ombretto, scegliendo fra l’ampia gamma di colori presenti in commercio.

Immancabile l’uso della matita, nera, marrone o di altre nuance, oppure dell’eyeliner. Il tocco finale è affidato al mascara per dare volume alle ciglia e aprire lo sguardo.

Individuiamo la forma degli occhi e scopriamo come valorizzarli

Un attento esame degli occhi, osservando da vicino i dettagli, ci permette di scoprirne la forma effettiva. L’attenzione deve essere rivolta soprattutto alle palpebre, alle orbite e all’angolo esterno.

Partendo dalle palpebre scopriamo che se la linea si nota appena abbiamo a che fare con occhi incappucciati. Osservando le orbite si nota la differenza fra occhi infossati e sporgenti. Infine valutando l’angolo esterno è facile individuare un occhio all’ingiù o all’insù. Un’altra considerazione prima di valorizzare lo sguardo è l’approccio rispetto alla posizione degli occhi nel viso, distinguendo fra occhi ravvicinati o distanti.

Gli occhi a mandorla, dalla forma tipicamente ovale e rivolta verso l’alto, sono con tutta probabilità quelli più facili da truccare. Si può tranquillamente anche solo usare l’eyeliner, stendendo una linea più sottile nella parte interna per proseguire gradualmente rendendola più spessa verso l’esterno. Importante anche l’uso del colore, preferendo toni intensi da sfumare verso l’esterno, e un tocco più chiaro per illuminare l’angolo interno.

Sulla forma tonda è bene intervenire focalizzando l’attenzione sull’angolo esterno, potendo contare sull’effetto sfumatura, che allunga in maniera evidente lo sguardo. In fatto di colori meglio privilegiare i toni neutri nella parte interna della palpebra per proseguire verso l’esterno con colori più intensi. Importante applicare l’eyeliner, che contribuisce ad accentuare l’effetto allungato.

Gli occhi incappucciati sono fra i più difficili da truccare. Vista l’assenza della palpebra si deve applicare il trucco nella parte sovrastante. Impossibile fare a meno dell’eyeliner, indispensabile per definire lo sguardo. Quanto ai colori meglio considerare le nuance chiare e brillanti, facendo un uso importante del glitter.

Lo sguardo tipicamente malinconico degli occhi all’ingiù, può essere valorizzato riequilibrando la forma, sfumando rigorosamente verso l’alto nella parte esterna, con un tono più scuro rispetto alla restante parte della palpebra. Gli occhi all’insù danno un senso naturale di allegria e vivacità, per dare valore non dimentichiamo che è opportuno allungare la sfumatura verso l’esterno, e accentuarne la forma. È un errore applicare un make up troppo pesante, meglio puntare sulla definizione del risultato.

Gli occhi eccessivamente distanti non danno armonia al volto. Intervenire per limitare questa inestetica sproporzione è possibile applicando un ombretto scuro nell’angolo interno dell’occhio, sfumando opportunamente verso l’interno. Utilissimo l’uso dell’illuminante sotto l’arcata sopraccigliare nella parte esterna dell’occhio.

L’intervento sugli occhi troppo vicini deve dare una parvenza di maggiore distanza. In questo caso è bene intensificare il maquillage nell’angolo esterno dell’occhio, nella parte superiore così come in quella inferiore. Adeguato l’uso di ombretti brillanti e illuminanti da stendere nella parte interna.

Per trattare opportunamente gli occhi infossati, e valorizzarli, non resta che stendere un ombretto chiaro sulla palpebra superiore, e fissare un punto luce sotto le sopracciglia. La soluzione per gli occhi sporgenti passa attraverso l’uso della matita, o di un ombretto scuro da applicare sopra le ciglia, e dell’uso di tonalità più chiare per un gioco di sfumature verso le sopracciglia.



Articolo di Lifestyle / Commenti