Festa per gli auguri di Natale del Lions Club Benevento Host. Anticipazioni per le prossime iniziative

18:57:13 827 stampa questo articolo
Lions Club Benevento Host 2018Lions Club Benevento Host 2018

Il Lions Club Benevento Host ha tenuto ieri, presso l’Hotel il Molino, la tradizionale festa per gli auguri di Natale. Un’occasione per ricordare gli ottimi risultati ottenuti con i service realizzati di recente, anticipare le ulteriori iniziative in programma e brindare per le prossime festività natalizie

Nel corso della serata il Presidente Nicola Lauro ha potuto presentare con orgoglio i nuovi sette soci che ringiovaniranno sensibilmente il Club. La serata è stata allietata dalla presenza del Prefetto di Benevento Francesco Antonio Cappetta, del Questore Giuseppe Bellassai, del Comandante della Polizia stradale Antonio Vetrone e del presidente di Futuridea Carmine Nardone.

Tra le Autorità Lionistiche presenti il Governatore del Distretto 108 Ya Paolo Gattola, il cerimoniere distrettuale Michele Coscetta, il Presidente della III Circoscrizione del Distretto 108 Ya Gianfranco Ucci, al quale è andato il premio Melvin Jones, il Presidente di zona 12 Maria Stefania Camerlengo, alla quale è stata consegnata la medaglia presidenziale Lions International, e il Presidente del Club Leo Antonio Piscitelli. Il clou della serata è stata l’assegnazione del premio “Arco d’Argento” al Questore Fausto Lamparelli, Direttore del servizio di polizia scientifica della Direzione centrale anticrimine, beneventano purosangue. Lamparelli, nel ringraziare per il riconoscimento ottenuto, ha tenuto a precisare che Benevento è una Città straordinaria e che la sua mission principale è quella di salvaguardare la sicurezza dei cittadini.

Il presidente del Club Lions Benevento Host Nicola Lauro si è mostrato raggiante per i tanti successi che, a detta di tutti, sta ottenendo. Ne sono testimonianza i tanti service organizzati nei primi sei mesi di presidenza, tutti partecipati e di grande livello, il sensibile aumento del numero di soci e, infine, il riconoscimento unanime da parte delle autorità lionistiche dei risultati ottenuti. Per Lauro il “we serve”, ovvero il “noi serviamo”, è lo slogan più semplice per esplicitare un valore che permette ai Lions di farsi conoscere dagli altri e di testimoniare i sani comportamenti da innestare nella società in cui viviamo.

Paola Gattola, nel concludere la serata, ha sottolineato come i Lions si devono accreditare come artefici d’una nuova sensibilità sociale, quali punti di riferimento per le generazioni e i generi. Il comportamento dei soci devono tener conto di quei valori che sono alla base degli scopi associativi e del codice etico: Integrità, Responsabilità, Lavoro d’equipe ed Eccellenza.



Articolo di Attualità / Commenti