Caserta. Simulava perdite per non pagare le tasse: sequestro preventivo di oltre 1 milione di euro

11:2:25 4824 stampa questo articolo
Guardia di Finanza CasertaGuardia di Finanza Caserta

Un imprenditore dichiarava false perdite per evadere il fisco, ma dai controlli della Guardia di Finanza è emersa la mole di danaro sottratta alla tassazione. Per questo la magistratura ha emesso un decreto di sequestro preventivo.

Nelia mattina del 22 marzo, la Compagnia della Guardia di Finanza di Capua ha  portato a compimento l'esecuzione del decreto di sequestro preventivo per un importo di oltre un milione di euro, emesso, su richiesta della Procura, dal GIP del Tribunale sammaritano, nei confronti della "AMICA" S.r.I., societa del
gruppo di concessionarie PALMESANO, nonchè del suo amministratore, Giovanni Palmesano.

Il provvedimento scaturisce da un controllo fiscale da cui è emerso che l'indagato aveva indicato Della dichiarazione per l'anno 2011 elementi passivi inesistenti superiori al 10% degli elementi attivi indicati in dichiarazione, con un'evasione d'imposta superiore al limite legale (di euro 150.000) fissato
dall'art. 4 del d.Igs. 74/2000 e, precisamente, pari ad € 1.481.449,93.

Pertanto, a seguito delle attivita svolte, è stato disposto il sequestro delle disponibilità finanziarie della societa, nonchè di un'unita immobiliare di
proprieta del Palmesano, flno a concorrenza dell'importo di € 1.037.014,86.
 



Articolo di Caserta / Commenti