Crollo a Pistoia, neonata salva per miracolo

16:12:50 3948 stampa questo articolo
Crollo Pistoia, salva una neonata che era al matrimonio nel convento di GiaccherinoCrollo Pistoia, salva una neonata che era al matrimonio nel convento di Giaccherino

La bambina era in braccio alla madre, tra gli invitati al matrimonio nel convento di Giaccherino. La donna è rimasta ferita, ma la piccola è illesa.

Pistoia - Una neonata di poche settimane è rimasta illesa al crollo del solaio di un convento del 1400 a Pistoia, dove sabato si stava celebrando il ricevimento di un matrimonio. La bambina era in braccio alla madre, tra i 170 invitati che stavano ballando nella sala quando il pavimento è ceduto. La donna è rimasta ferita, ma la piccola è rimasta miracolosamente illesa.

Il crollo ha coinvolto circa cento persone, tra cui gli sposi, due giovani di 26 anni originari di Lastra a Signa (Firenze). In totale, 35 invitati sono rimasti feriti, sei in modo grave ma non in pericolo di vita. Le cause del crollo sono ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo una prima ricostruzione, il pavimento potrebbe essere ceduto a causa di un cedimento strutturale.

Il convento di Giaccherino, situato alle porte di Pistoia, è una struttura del XV secolo. Il ricevimento di matrimonio era stato organizzato da una società privata, che aveva affittato la sala per l'evento.

I titolari della struttura, apparenente a due famiglie pistoiesi, si dicono addolorati e hanno espresso vicinanza a chi ha rischiato la vita. Intervistata dal TG1, una dipendente ha dichiarato che la sala interessata, pur non essendo mai stata utilizzata per i balli da quando vi lavora (da un anno e mezzo), non era comunque soggetta a prescrizioni specifiche né divieti particolari. Si attendono ora gli esiti di una perizia che dovrà stabilire le cause del cedimento.

Il crollo ha provocato grande shock nella città di Pistoia. Il sindaco Alessandro Tomasi ha espresso la sua vicinanza alle vittime e ha annunciato che la procura di Pistoia ha aperto un fascicolo per accertare le cause del crollo.



Articolo di Cronaca / Commenti