De Laurentiis a Solopaca per inaugurare club tifosi. Cori e sciarpe del Napoli

16:53:59 2638 stampa questo articolo
Aurelio De Laurentis a SolopacaAurelio De Laurentis a Solopaca

Il patron del Napoli nel Sannio per l’inaugurazione del Napoli Club. 

Aurelio De Laurentiis è giunto a Solopaca - paese addobbato a festa - ed è stato accolto da vera star. Tanta gente, infatti, si è riversata in strada per salutare l’arrivo del presidente del Napoli giunto nel Sannio, per inaugurare la sede del nuovo locale Club di tifosi.

Ad accoglierlo, non solo i tifosi biancazzurri con cori bandiere e sciarpe ma anche il primo cittadino Pompilio Forgione e gli sbandieratori, prima di giungere al MeG - il Mueso Enogastromico di Solopaca per la conferenza stampa e la consegna della targa commemorativa.

Diversi gli argomenti trattati dal presidente De Laurentiis come ad esempio l’amore per il vino: “Abbiamo un doppio legame, il Napoli ed il vino – ha detto – ho una grande cantina con migliaia di etichette ed il Sannio è una terra che ho a cuore proprio per la qualità vitivinicola”. Il patron azzurro ha poi lanciato dei consigli: “Date spazio al biologico e al biodinamico ma dobbiamo anche saper combinare sia il vino che il cibo”.

Alla domanda sulle potenzialità ‘cinematografiche’ del territorio e sulla possibilità del Sannio come location ha risposto: “In Italia il Cinema non è visto come una risorsa ed è complicato da fare. Inoltre, il Cinema è morto anche a causa della pirateria”.

Dopo le “doverose” digressioni, si passa al calcio: “Stiamo vivendo dei cambiamenti, ed anche il tifoso si sta adattando a ciò. Infatti, sono tanti i tifosi che dallo stadio reale stanno passando allo stadio virtuale. Da un’indagine nel mondo ci sono 40milioni di tifosi del Napoli mi sembrano tanti di più rispetto ai 50mila del San Paolo e nostro compito è occuparci di tutti”.

In Italia, pochi investimenti. “In Inghilterra il governo Tatcher rivoluzionó il mondo del calcio ed il calcio inglese oggi è quello che fattura di più”.

Sulla vicenda Stadio è lapidario: “Grazie alle Universiadi, qualcosa cambierà perchè i sediolini saranno cambiati ed i bagni rifatti come impianto elettrico e spogliatoi. Poi, con il Comune vedremo cosa fare: se lo affida a noi o un’altra convenzione”.

La bomba arriva per sul mercato. “Con Preziosi abbiamo già parlato di Piatek, ne parleremo ma no partecipo ad aste. Inoltre, c’è da valutare il suo rendimento nel Napoli che raccoglie sempre più aspettative sia sul campionato che in Europa”.

La rivelazione. De Laurentiis parla della gara contro il Liverpool: “parlai con Ancelotti e lui mi disse che avremmo vinto. A tre minuti dalla fine ero perplesso poi arrivò il goal e la vittoria: è stato uno sballo”.

in aggiornamento 



Articolo di Eventi sportivi / Commenti