Delitto Matarazzo. Sequestrato parte del denaro versato ai sicari

20:39:28 1589 stampa questo articolo
Conferenza stampa - Omicidio MatarazzoConferenza stampa - Omicidio Matarazzo

Svolta nelle indagini sull’omicidio di Giuseppe. Matarazzo, per il quale dal 28 dicembre 2018 due persone indagate sono attualmente sottoposte alla misura della custodia cautelare in carcere. Sequestrati 13mila euro, il prezzo dell'omicidio. 

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di sequestro preventivo di 13.290,00 custoditi su un conto corrente intestato ad uno dei familiari degli indagati. L'ordinanza è stata emessa dal GIP presso il Tribunale di Benevento accogliendo la richiesta della Procura della Repubblica di Benevento.

La somma sequestrata - si apprende dalle fonti inquirenti - secondo quanto emerso nel corso delle indagini, rappresenta parte del prezzo dell'omicidio su commissione che uno degli indagati ha percepito in virtù del proprio coinvolgimento nell’organizzazione del delitto. Al momento sono in corso ulteriori approfondimenti delle indagini per risalire ad altri responsabili coinvolti nell'omicidio.

I due indagati erano stati individuati, lo scorso dicembre, a seguito di una rapida attività di indagine condotta dai Carabinieri con il coordinamento della Procura della Repubblica. I due erano risultati subito fortemente indiziate per l'omicidio di Giuseppe Matarazzo, avvenuto a Frasso Telesino a luglio dello scorso anno ed arrestati su ordine del Giudice per le Indagini Preliminari in base alla richiesta della Procura della Repubblica di Benevento. Giuseppe Matarazzo, 45enne di Frasso Telesino, era stato freddato dopo essere tornato in libertà dopo aver scontato una pena per violenza sessuale.

Le indagini avevano quindi preso a seguire la pista dell'omicidio su commissione. Evidenti, agli occhi degli inquirenti, dopo aver individuato i due autori materiali, che questi avevano agito dietro pagamento di una somma, non essendovi altro movente dell'omicidio. Oggi quindi, con il sequestro, viene messo al suo posto un'ulteriore tassello del mosaico, chiarendo ulteriomente il contesto del delitto. 

Notizie correlate



Articolo di Cronaca Giudiziaria / Commenti