Dipinti cinesi in mostra alla Rocca dei Rettori

11:36:7 927 stampa questo articolo
Rocca dei RettoriRocca dei Rettori

Quattro pittori cinesi dell’Accademia di Pittura del Palazzo Presidenziale di Nanchino alla Rocca dei Rettori a partire dal prossimo 18 maggio.

Han He, Li Junlin, Li Chuyang e Yao Yuan espongono proprie opere in “Girovagando sotto le mura. Mostra di pittura tradizionale cinese” nel capoluogo sannita. Lo comunica il presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, che, aderendo all’invito rivoltogli dal Dirigente scolastico della Scuola Primaria Bilingue di Benevento, prof. Giuseppe Ciampa, che collabora con l’evento, ha concesso il patrocinio morale per questa operazione di politica culturale che coinvolge anche un’altra sede espositiva, Palazzo Venezia in Napoli, e che si fonda sull’uso da parte degli artisti del pennello sottile, secondo una tecnica denominata “gongbihua”, tipica della tradizione artistica cinese.

Promossa dall’Istituto Confucio di Napoli, dall’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, dalla Shangai International Studies University e dal Confucius Institute Headquarters, la Mostra si inaugura alle 11.00 del 18 maggio, presso le Sale espositive della sede di rappresentanza della stessa Provincia di Benevento.

“Girovagando sotto le mura. Mostra di pittura tradizionale cinese” costituisce una bella ed importante opportunità - sottolinea il presidente Di MAria - per confrontarsi con un altro mondo culturale in un momenti in cui il nostro Paese sottoscrive accordi con la Repubblica Popolare cinese. La Mostra, ha sottolineato Di Maria, vuole anche essere un attestato della considerazione di cui gode la Scuola Primaria Bilingue di Benevento che, nella propria attività didattica, ha inserito anche il cinese per i piccoli allievi nella convinzione di poter fornire, attraverso il divertimento ed il gioco, le basi fondamentali di quella lingua che utilizza come caratteri gli ideogrammi, che sono disegni, ed è tonale, perché nel parlato, è assai ritmica e ricca di modulazione, dunque piacevole all’ascolto".



Articolo di Arte / Commenti