Esplosione in centrale idroelettrica: 3 morti, 4 dispersi e 5 feriti. Vigili del Fuoco in azione per soccorsi e ricerche

11:20:27 4357 stampa questo articolo
Esplosione in centrale idroelettrica ENEL di Bargi - I Vigili del Fuoco al lavoro per i soccorsiEsplosione in centrale idroelettrica ENEL di Bargi - I Vigili del Fuoco al lavoro per i soccorsi

La tragedia di Bargi: 15 operatori coinvolti nell'esplosione. Impegno incessante dei Vigili del Fuoco, ricerche in corso per i dispersi. Le immagini.

Camugnano (Bologna) - Un'esplosione di vaste proporzioni ha interessato la centrale idroelettrica ENEL di Bargi, nel comune di Camugnano, sulle rive del lago di Suviana. Il tragico evento, verificatosi intorno alle 15 di ieri, ha coinvolto 15 operatori, di cui tre sono rimasti illesi, tre deceduti, quattro dispersi e cinque feriti.

L'esplosione ha scosso la tranquillità del comune di Camugnano, situata sulle rive del pittoresco lago di Suviana. L'evento, verificatosi all'ottavo piano interrato dell'impianto, ha provocato il crollo di strutture e un parziale allagamento dell'area. Quindici operatori sono stati coinvolti, di cui tre fortunatamente illesi, mentre tre hanno perso la vita, quattro sono ancora dispersi e cinque sono rimasti feriti.

Immediato l'intervento dei Vigili del Fuoco con un dispositivo di soccorso composto da 100 unità, di cui 39 provenienti dalla Direzione Regionale VF Emilia Romagna e 61 da fuori regione. Le squadre VF, supportate da sommozzatori e personale USAR (Urban Search and Rescue), stanno operando incessantemente per soccorrere i feriti, recuperare i dispersi e mettere in sicurezza l'area.

I sommozzatori VF hanno eseguito una serie di immersioni al piano meno nove, allagato a causa dell'esplosione, al fine di individuare e recuperare i dispersi. Il personale USAR ha ispezionato il piano meno otto, che risulta difficilmente agibile a causa di crolli generalizzati e la presenza di elementi instabili.

Le operazioni di soccorso e ricerca proseguono senza sosta. La dinamica dell'esplosione è ancora al vaglio degli inquirenti, che stanno effettuando i rilievi del caso. La priorità resta quella di portare a termine le operazioni di soccorso e di accertare le cause del tragico evento.

Aggiornamento 11/04/2024

Incidente alla centrale idroelettrica di Bargi: operazioni di soccorso ancora in corso

Ricerche frenetiche dopo l'esplosione nel cuore della centrale: la corsa contro il tempo per salvare vite umane

Le operazioni di soccorso e ricerca sono proseguite nella giornata di ieri nel comune di Camugnano presso la centrale idroelettrica ENEL di Bargi, situata sulle rive del lago di Suviana, in seguito all'esplosione avvenuta all'ottavo piano interrato.

Nonostante gli sforzi impiegati, le operazioni non hanno ancora dato esito positivo. Le ricerche sono riprese dalle 20 di ieri nei piani -8, -9 e -10, con il coinvolgimento di un dispositivo di soccorso composto da 100 vigili del fuoco.

La situazione sta gradualmente migliorando con l'afflusso d'acqua nei piani allagati della centrale che è in via di stabilizzazione, consentendo così la ripresa delle operazioni. I sommozzatori dei vigili del fuoco, intanto, hanno eseguito una serie di immersioni allo scopo di individuare e recuperare i dispersi.



Articolo di Cronaca / Commenti