Guardia Sanframondi. Pasolini 100: l'attualità di un messaggio sempre vivo

16:48:23 1693 stampa questo articolo
Pier Paolo PasoliniPier Paolo Pasolini

Nella suggestiva cornice di Palazzo Marotta-Romano, a Guardia Sanframondi, il 14 agosto ci sarà il primo dei quattro appuntamenti, a cadenza settimanale, pensati per ricordare la figura poliedrica di Pier Paolo Pasolini.

Primo di quattro appuntamenti, il 14 agosto a Guardia Sanframondi a Palazzo Marotta-Romano - gli altri seguiranno a cadenza settimanale - pensati per ricordare la figura poliedrica di Pier Paolo Pasolini che con i suoi interventi in tutti gli ambiti della cultura ha rivoluzionato il pensiero del ‘900. Distopico e pioniere della lettura critica della società contemporanea ha compiuto “con la grazia e la buffoneria degli spossessati del mondo” il salto qualitativo per una visione completa di quello che ci circonda.

“Pasolini 100: l’attualità di un messaggio sempre vivo” è il titolo della rassegna pensata e progettata dall’APS Nuovo Laboratorio Teatrale insieme alla Pro Loco e con il patrocinio morale dell’amministrazione comunale.

Poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, drammaturgo, romanziere, giornalista, saggista, linguista, traduttore e pittore Pasolini è sicuramente uno dei maggiori intellettuali italiani.

Dotato di un’eccezionale versatilità culturale è stato attento osservatore dei cambiamenti della società italiana del secondo dopoguerra; ha suscitato forti polemiche e accesi dibattiti per la radicalità del suo pensiero, assai critico nei confronti della nascente società dei consumi e delle insane abitudini borghesi; pagando con la sua stessa vita il prezzo di essere nota fuori dal coro in un sistema bigotto, puritano e conservatore.

Quattro giorni caratterizzati dalla proiezione di film e da interventi di scrittori e giornalisti che, presentando i loro lavori, ci condurranno al nocciolo del dubbio, sviscerando la vita, il pensiero e la morte di Pasolini.
Ci saranno momenti teatrali caratterizzati dall’interpretazione di brani scelti dalla curatrice della rassegna Sara Gambuti, socia dell’APS.

Programma

  • 14 agosto 2022 ore 20:00 Simona Zecchi, giornalista e scrittrice introduce la figura di Pier Paolo Pasolini.
    A seguire proiezione del film ”Pasolini prossimo nostro” di Bernardo Bertolucci –2006–possibilità di dibattito.
  • 21 agosto 2022 ore 20:00 interpretazione teatrale e musicale di frammenti poetici di Pier Paolo Pasolini con riflessioni sulla contemporaneità per sottolineare l’attuale stato di degrado socio-culturale presagito da Pasolini nei suoi scritti.
    A seguire proiezione del film ”Uccellacci e uccellini”–1965
  • 28 agosto 2022 ore 20:00: presentazione dei libri di Simona Zecchi : “Pasolini: Massacro di un poeta” e “L’inchiesta spezzata di Pier Paolo Pasolini”.
    A seguire proiezione del film “Teorema”–1968- possibilità di dibattito.
  • 4 settembre 2022 ore 20:00 presentazione del libro di Dario Pontuale “La Roma di Pasolini”. A seguire proiezione del film “Mamma Roma” -1962-possibilità di dibattito.

L’obiettivo è quello di approfondire e confrontarsi sulla figura di Pier Paolo Pasolini e di stimolare la curiosità e la conoscenza dell’operato pasoliniano.



Articolo di Letteratura / Commenti