Guardia Sanframondi. Raggiunto accordo contratto collettivo tra Comune e Uil Fpl

9:59:28 4568 stampa questo articolo
Guardia SanframondiGuardia Sanframondi

La Uil Federazione Poteri Locali comunica che presso il Comune di Guardia Sanframondi è stato sottoscritto il contratto collettivo decentrato integrativo per i dipendenti valevole per l’anno 2014, alla presenza, per la parte pubblica, del segretario generale Angela Cusano e dei responsabili di servizio Francesca Plenzick, Filomeno Falato ed Elio Di Santo; per la parte sindacale, di Antonio Pagliuca per la Uil Fpl e di Luigi Ceniccola, Nicola Ciarleglio, Elvio Lombardi e Mauro Pagnozzi per la RSU.
Le risorse decentrate ancora disponibili per l’anno 2014, pari a € 31.190,00, sono state così ripartite:
1 – lavoro straordinario € 4.750,00;
2 – indennità per compiti che comportano specifiche responsabilità € 7.523,75;
3 – indennità turnazione polizia municipale € 10.500,00;
4 – indennità di reperibilità € 340,86;
5 – indennità rischio € 990,00;
6 - progetti di lavoro € 7.085,39.
Antonio Pagliuca, segretario responsabile della Uil Fpl sannita, a margine della riunione, ha commentato: “E’ stata sottoscritta una buona intesa che rende merito ai dipendenti più gravati di lavoro e migliora i servizi erogati ai cittadini. Ora, però, grande attenzione sui progetti di lavoro che dovranno essere finalizzati a remunerare obiettivi concreti piuttosto che a generiche elargizioni da parte dei titolari di posizione organizzativa”.
Infine, i rappresentanti sindacali unitariamente hanno rivendicato la necessità di chiarire con quali fondi si farà fronte alle spese per il giudice di pace, quando verranno erogati i buoni pasto ai lavoratori e di rivedere il regolamento per i compensi previsti dal codice degli appalti per gli appartenenti all’Ufficio tecnico.

“Sono certo – conclude Pagliuca – che la disponibilità al dialogo della segretaria Cusano servirà a risolvere tutti i problemi evidenziati, anche se la ripartizione delle risorse per l’anno 2015 dovrà avvenire con congruo anticipo al fine di evitare operazioni a consuntivo”.



Articolo di Valle Telesina / Commenti