Ministero della Giustizia: ricorso alle graduatorie dei concorsi INPS per le assunzioni

12:22:52 7541 stampa questo articolo
Inps Inps

Il Ministero della Giustizia assumerà personale anche grazie allo scorrimento di graduatorie di concorsi Inps in corso di validità.

In un’ottica di fattiva collaborazione tra Amministrazioni Pubbliche, ma anche e soprattutto al fine di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, Tito Boeri presidente dell’Inps e il ministro Andrea Orlando hanno concordato l’utilizzo di alcune graduatorie Inps in corso di validità, nell’ambito del piano di assunzioni di personale amministrativo non dirigenziale avviato dal Ministero di Giustizia.

Con lettera del 14 dicembre 2016 il Ministero ha pertanto inviato richiesta formale per l’utilizzo delle graduatorie per la copertura di 55 posti del profilo di Funzionario informatico e di 115 posti del profilo professionale di Assistente giudiziario da inquadrare nei ruoli dell’amministrazione giudiziaria.

La richiesta si riferisce alle graduatorie relative, rispettivamente, al concorso pubblico per esami a 30 posti per l’area funzionale C, posizione C3, profilo informatico, e al concorso pubblico per esami a 50 posti per l’area funzionale B, posizione economica B1, indetti dall’Inps con provvedimento del 2 agosto 2007 e con graduatorie tuttora in corso di validità.



Articolo di Lavoro / Commenti