Sergio Marini confermato presidente di Coldiretti: 'Mi aspetto molto dalla Campania'

12:54:59 2867 stampa questo articolo

Sergio Marini è stato confermato per il secondo mandato alla presidenza di Coldiretti. L'assemblea lo ha rieletto ieri all'unanimità e ha rinnovato la Giunta dove entra tra i componenti anche il presidente della federazione campana, Gennarino Masiello. Nel corso della giornata, la Coldiretti ha annunciato di guardare alle prossime elezioni con interesse e di prepararsi a presentare le proprie proposte a tutti gli schieramenti politici con un documento articolato in dieci punti, ''L'ltalia che vogliamo''. ''Per la prima volta – ha dichiarato Marini - troviamo un'attenzione all'agricoltura nei programmi dei diversi partiti. E' un dato positivo che valuteremo con cura nei contenuti al fine di verificarne il livello di condivisione e poi, al termine della campagna elettorale, daremo il giudizio della Coldiretti che rappresenta 1.600.000 iscritti''. A margine dell'assemblea il presidente Marini ha detto di aspettarsi molto dalla Campania, regione che storicamente ha un'importante vocazione agricola e che quindi può dare tanto al Paese. Anche Masiello ha rilanciato il suo impegno per la Giunta nazionale e per la federazione della Campania. ''La nostra - ha sottolineato Masiello - è una delle prime regioni agricole d'Italia e ha un patrimonio incredibile. Il Paese si aspetta tanto dalla Campania così come i produttori si aspettano tanto dalla Coldiretti. Il primo obiettivo è quello di puntare a nuove dinamiche di mercato accelerando il processo di trasformazione che abbiamo avviato. Allo stesso tempo - ha concluso Masiello - bisogna lavorare per rendere più adeguate le politiche regionali in campo agricolo, con norme più chiare in difesa del Made in Italy e con un utilizzo delle risorse del Programma di sviluppo rurale (Psr) più vicino alle moderne dinamiche di mercato''.



Articolo di / Commenti