"Riflessioni sul Cosmo della Mente: incontro tra cosmo, biologia e fisica", seminario all'Unisannio

12:3:10 704 stampa questo articolo
UniversoUniverso

Il seminario si svolgerà venerdì 8 marzo, alle ore 11.30, promosso dal Dipartimento di Scienze e Tecnologie. Relazioneranno Antonio Ereditato, direttore dell’Istituto di Fisica delle alte energie dell’Università di Berna e il genetista Edoardo Boncinelli, in collegamento streaming da Milano

Ereditato, fisico delle particelle elementari, e Boncinelli, lo scienziato che ha scoperto una famiglia di geni architetti dello sviluppo corporeo umano, svilupperanno “Riflessioni sul Cosmo della Mente” in un incontro su cosmo, biologia e fisica. L'Universo al centro delle riflessioni del Seminario che si svolgerà presso la Sala Riunioni Dipartimento di Scienze e Tecnologie Via F. de Sanctis a Benevento. 

Il nostro Universo è lì fuori, immenso al di là di ogni possibile immaginazione, buio e freddo, molto freddo, tranne che al centro delle stelle e nei microscopici punti di collisione delle particelle spinte dagli acceleratori dei laboratori di fisica. Un lungo cammino intrapreso dall’energia primigenia, poi trasformatasi in materia sempre più organizzata e ordinata. Materia che a seguito della sua evoluzione ha prodotto macromolecole capaci di duplicarsi. Da lì a costruire le prime timide forme di vita, da noi o altrove nell’Universo, ci ha pensato il caso, che regola e gestisce l’evoluzione delle specie viventi nell’adattamento al loro habitat. E poi l’uomo, non certo un punto di arrivo, bensì una pietra miliare nella storia dell’evoluzione e della selezione naturale. Un rappresentante della specie Homo sapiens, un animale intelligente ma soprattutto molto ingegnoso, fornito di un cervello troppo grande per il solo obiettivo di trasmettere il proprio bagaglio genetico alle generazioni successive. Con noi, col nostro complesso cervello e i suoi neuroni, l’Universo si è destato dalla propria incoscienza e, almeno qui sul pianeta Terra, ha cominciato a riflettere su se stesso e a farsi raccontare dagli uomini di scienza l’affascinante storia della sua nascita e della sua lunga vita.

Edoardo Boncinelli è il più importante genetista italiano. Per più di vent’anni ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di genetica e biofisica del CNR di Napoli. È stato direttore del Laboratorio di biologia molecolare dello sviluppo presso l’Università San Raffaele e direttore di ricerca presso il Centro per lo studio della farmacologia cellulare e molecolare del CNR di Milano.

Antonio Ereditato è professore di Fisica delle particelle elementari presso l’Università di Berna e direttore del Laboratory for High Energy Physics e dell’Albert Einstein Centre for Fundamental Physics sempre a Berna. Svolge attività di ricerca al CERN di Ginevra, al Fermilab di Chicago e al J-PARC di Tokai, in Giappone, dove partecipa ai più importanti esperimenti internazionali sulla fisica delle particelle.



Articolo di Incontri e convegni / Commenti