Assicurazione auto a km: come funziona?

9:53:36 17131 stampa questo articolo
AutomobileAutomobile

Paghi in base ai chilometri che fai, ma devi installare per forza la scatola nera. Scopri come funziona l’assicurazione auto a km e se ti conviene.

L’assicurazione auto a km è una particolare tipologia di polizza rca, che ti permette di pagare un premio calcolato sulla base dei chilometri effettivamente percorsi. Si tratta di una delle varie opportunità che il settore assicurativo offre agli automobilisti per personalizzare la propria polizza, pagando il giusto in base alle specifiche abitudini di ciascuno. Quasi tutte le compagnie offrono l’assicurazione auto a km: per scegliere quella giusta per te ti basterà informarti su Genertel e le sue polizze, così come su quelle Direct Line, Quixa, Linear e di tutte le altre compagnie assicurative autorizzate ad operare in Italia.

Assicurazione auto a km: cos’è?
L’assicurazione auto a chilometri prevede il pagamento di un premio assicurativo annuale calcolato sulla base della distanza che si intende percorrere. Al momento della stipula della polizza la compagnia ti chiederà infatti di specificare una fascia chilometrica di riferimento. Meno km percorri, meno paghi.

Dal momento che il premio viene definito in base ai chilometri occorre però monitorare la distanza effettivamente percorsa. Per farlo dovrai installare a bordo della tua auto una scatola nera, ovvero un dispositivo dotato di localizzatore Gps. Oltre a tenere conto dei km percorsi, la scatola nera è utilissima in caso di incidente, poiché permette di ricostruirne le dinamiche con certezza.

Ma quindi devo pagare altri soldi per acquistare una scatola nera? No, la maggior parte delle compagnie la fornisce ai propri clienti in comodato d’uso e non chiede alcun costo aggiuntivo nemmeno per la sua installazione a bordo del veicolo. Questo perché la scatola nera riduce al minimo il rischio di frodi ai danni delle compagnie, le quali hanno tutto l’interesse a incentivarne l’utilizzo.

Quando conviene un’assicurazione auto a km?
Ovviamente ogni caso è a sé, ma in generale possiamo dire che un’assicurazione auto a km è sempre più conveniente di una tradizionale se percorri meno di 5.000 km all’anno. In questo caso, una polizza chilometrica potrebbe farti risparmiare fino al 50% sul premio rispetto ad una tradizionale.

Se invece superi i 5.000 km l’anno, ma rimani comunque sotto i 10.000 km l’unico modo per capire quale sia la soluzione migliore per te è confrontare più preventivi di polizze di entrambe le tipologie. Se invece percorri più di 10.000 km l’anno un’assicurazione auto a km decisamente non è conveniente.

Tieni presente inoltre che se superi il limite di km concordato con la compagnia dovrai pagare un’integrazione del premio molto salata. Allo stesso modo, alcune compagnie applicano un sovrapprezzo anche se si percorre un numero di km molto inferiore alla soglia minima concordata in fase di stipula. Se pensi di non riuscire stabilire in anticipo e con ragionevole certezza quanti chilometri percorrerai nell’arco dell’anno, forse una polizza auto a km non è quello che fa per te. 

Effettuare un confronto sul costo dei premi assicurativi è oggi una necessità primaria, sia che si desideri sottoscrivere un contratto tradizionale o a km.
Il risparmio sulle polizze auto è oggi molto più semplice da conseguire. Il primo passo è avere ben chiaro sia il quantitativo di chilometri effettivi in un anno: se non si superano gli 8.000 può aver senso sottoscrivere polizze a consumo. Il massimo risparmio conseguibile con una polizza a consumo può arrivare anche al 50% rispetto ad un’assicurazione annuale. Un risparmio molto interessante, idoneo soprattutto per chi utilizza veramente poco la propria auto.

Per aver ben chiare le differenze di prezzo esistenti è importante effettuare delle ricerche specifiche, ad esempio su Mioassicuratore.it abbiamo la possibilità di consultare gratuitamente broker qualificati. I portali specializzati in comparazione delle polizze come questo sono in grado di individuare in pochissimo tempo la miglior soluzione dal punto di vista del prezzo per ogni caso. Con l’inserimento di tutti i dati richiesti nel formulario, che influenzano il prezzo come sesso, età, città di residenza, precedenti incidenti e via dicendo, il sito offrirà una panoramica dettagliata sui premi annui offerti da diverse compagnie assicurative. In pochissimo tempo si avrà dunque accesso a tutte le informazioni necessarie per effettuare la propria scelta in modo pratico ed efficiente. 



Articolo di Guide al Risparmio / Commenti