Airola, minore evade durante una partita di calcio. La Cgil difende la Polizia Penitenziaria

16:23:18 1485 stampa questo articolo
Istituto Penale per minorenni di AirolaIstituto Penale per minorenni di Airola

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Ferdinando Vertucci della FP CGIL Giustizia di Benevento in merito all'episodio di evasione di un detenuto dell'Istituto Penale per Minorenni di Airola

"A seguito dell'episodio verificatosi nel pomeriggio di venerdì 16 febbraio, quando un giovane detenuto, ristretto presso l'istituto penale minorile di Airola, in permesso trattamentale, disposto senza scorta dalle competenti autorità, è riuscito a dileguarsi dal Liceo Statale "Cortese" di Maddaloni, mentre si disputava un incontro calcistico insieme ad altri detenuti ed agli studenti dell'istituto scolastico, la FP CGIL si trova costretta a scendere in campo, ancora una volta, per difendere la Professionalità lavorativa degli Operatori della Polizia Penitenziaria di Airola, da polemiche pubbliche superficiali ed infondate , che, certamente, non considerano i presupposti e le condizioni in cui la Polizia Penitenziaria è costretta ad operare in tali circostanze -  è quanto afferma il responsabile provinciale della FP CGIL Giustizia minorile di Benevento, Ferdinando Vertucci - La Polizia Penitenziaria impiegata in tale servizio ha svolto il suo compito con tutta la professionalità richiesta in tali circostanze, dove il confine tra sicurezza e compimento delle finalità trattamentali, tra dovere ed umanità, è molto bilanciato e sottile, spesso difficilmente intercettabile dall'opinione pubblica.

Questa O.S. è convinta che vanno riviste, in un ottica più realistica, le condizioni della personalità dei soggetti detenuti, interessati alla concessione di qualsivoglia beneficio previsto dalla legge: un reale segno di rieducazione e reinserimento sociale, un buon comportamento ed il rispetto delle regole imposte, così come dettato dall'ordinamento penitenziario: il detenuto evaso aveva appena fatto rientro il giorno precedente da un permesso premio, e, con una situazione che doveva essere ancora verificata!

La Polizia Penitenziaria è stanca di essere il bersaglio scontato di polemiche derivanti dalla inefficienza di altri: tutti gli operatori - conclude Ferdinando Vertucci della FP CGIL Giustizia di Benevento - si adoperano, in qualsiasi contesto, per il rispetto dei dettami dell’Ordinamento penitenziario, avendo sempre come riferimento la salvaguardia dell’aspetto umano, in un ambiente, quale quello della giustizia minorile, non di facile gestione, proprie per le moltissime e delicate sfaccettature che essa presenta". 



Articolo di Giustizia / Commenti