Depurazione delle acque reflue di Benevento, le Associazioni ambientaliste interpellano il ministro Costa

11:10:20 755 stampa questo articolo
Il ministro Sergio Costa a PietrarojaIl ministro Sergio Costa a Pietraroja

Le associazioni ambientaliste hanno incontrato il ministro dell'Ambiente Sergio Costa per chiedere soluzioni ecocompatibili per la depurazione delle acque reflue di Benevento.

Durante la visita di lunedì scorso a Benevento del ministro dell'Ambiente Sergio Costa presso una delegazione delle associazioni ambientaliste C.A.I., FAI, Forum Salviamo il Paesaggio, Lerka Minerka, LIPU e WWF, rappresentata dal presidente dell'Associazione WWF Sannio, Camillo Campolongo, dal capogruppo FAI Giovani di Benevento, Ferdinando Ielardi e per la LIPU dal delegato provinciale di Benevento, Marcello Stefanucci, e dal coordinatore regionale della Campania, Rino Esposito, ha incontrato il ministro.

Nella riunione, tenutasi a Pietraroja, alla quale era presente anche una delegazione parlamentare regionale del Movimento 5Stelle, i rappresentanti delle associazioni ambientaliste hanno illustrato al ministro e ai suoi collaboratori l'annosa questione del depuratore di Benevento e, oltre a consegnare i dossier della LIPU e del WWF prodotti sulla vicenda, hanno posto tra le mani del ministro dell'Ambiente una lettera a firma del consesso di associazioni, nella quale si chiede partecipazione al processo decisionale al fine di individuare soluzioni ecocompatibili sia per quanto riguarda il tipo di depurazione da utilizzare a Benevento, sia per l'individuazione dei siti dove realizzare gli impianti, poiché ultimamente si sta convenendo su una soluzione di 4 impianti differenti, così come già auspicato da talune associazioni ambientaliste da quasi 15 anni.

L'incontro è stato proficuo visto l'interesse e la disponibilità del ministro Costa ad aprire un confronto sulla questione della depurazione delle acque reflue di Benevento, ribadendo e convenendo con le associazioni che tale problematica va risolta ma in maniera appropriata e condivisa. Pertanto le associazioni ambientaliste firmatarie della lettera attendono una convocazione presso il Ministero dell'Ambiente per poter discutere della soluzione del problema con i vari soggetti nazionali e locali coinvolti nella realizzazione dell'importante opera per il futuro di Benevento.



Articolo di Ambiente / Commenti