Furti Valle Telesina, Di Cerbo: "Dal vertice di Amorosi una risposta importante per la sicurezza dei cittadini"

16:15:37 2867 stampa questo articolo
Vertice sicurezza AmorosiVertice sicurezza Amorosi

Grande soddisfazione del primo cittadino di Amorosi a seguito del vertice sulla sicurezza che si è svolto questa mattina a palazzo Maturi.

"Da Amorosi arriva una risposta decisa delle istituzioni nel sancire che la sicurezza dei cittadini resta un valore inalienabile, al centro della nostra agenda politica e amministrativa. Insieme faremo fronte comune, l’attenzione continuerà a rimanere altissima". Così il sindaco Giuseppe Di Cerbo al termine del vertice sulla sicurezza di Amorosi convocato nella mattinata di oggi dal prefetto Paola Galeone presso palazzo Maturi.  

Presenti all'incontro il comandante provinciale dell’arma dei carabinieri Alessandro Puel, il questore Giuseppe Bellassai, il comandante provinciale della guardia di finanza Mario Intelisano, il comandante provinciale dei vigili del fuoco Michele Di Tullio, il presidente della provincia di Benevento Claudio Ricci. Al vertice hanno preso parte anche i primi cittadini dei comuni di Amorosi, Dugenta, Durazzano, Faicchio, Frasso Telesino, Limatola, Melizzano, Puglianello, San Salvatore Telesino, Sant’Agata dei Goti, Telese Terme.

Le Forze dell'Ordine assicurano che l'attenzione continuerà a restare alta con azioni di controllo e monitoraggio del territorio che proseguiranno anche nelle prossime settimane.

"Una battaglia che può e deve essere combattuta attraverso una collaborazione istituzionale a tutti i livelli - sottolinea Di Cerbo - partendo dalle piccole realtà di frontiera, a metà strada con i comuni del casertano e napoletano, con tutte le difficoltà del caso con il supporto decisivo delle istituzioni e delle forze dell’ordine. Testimonianza che è arrivata con la convocazione, forse per la prima volta, del comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico al di fuori della sede normalmente deputata. Un segnale forte, voluto fortemente dall’amministrazione comunale di Amorosi e dal sindaco Giuseppe Di Cerbo. Una scelta non casuale in considerazione del rocambolesco tentativo di rapina che ha visto protagonista, suo malgrado, un’intera famiglia residente nel piccolo centro della valle telesina. Una notizia che ha scosso l’intera comunità amorosina andando ben oltre i confini comunali eche mai più potrà e dovrà verificarsi".



Articolo di Giustizia / Commenti