Benevento, alla 'Cenabaratto' della libreria Masone il docufilm 'La leggenda delle streghe nel Sannio'

10:37:20 3020 stampa questo articolo

Alla cenaBaratto di venerdì 30 maggio 2014, ore 21.30, presso la libreria Masone di Benevento, ospite del DopoGAS Arcobaleno sarà l'associazione CAAT che, tramite i suoi esponenti, baratterà con i presenti la proiezione del docufilm "A uno a uno le fil cuntavano: la leggenda delle streghe nel Sannio". L'associazione CAAT, nell'occasione, illustrerà le attività che intende realizzare per la promozione del territorio, dell'artigianato e dell'enogastronomia. Il docufilm "A uno a uno le fil cuntavano: la leggenda delle streghe nel Sannio", tra le prime iniziative di CAAT, nasce da un'idea di Francesca Gerardo con la collaborazione di Marialaura Simeone e per la regia di Umberto Rinaldi. Con l'apporto di Art'Empori e Distretto di EcoVicinanza (Distretto di Economia Solidale e di Arte Inclusiva), le ceneBaratto, ogni venerdì sera, dopo la consegna del GAS Arcobaleno Benevento (Gruppo d'Acquisto Solidale), tramite lo scambio di competenze alimentari e artistiche, realizzano una coesione tra soci produttori, soci consumatori e chiunque voglia avere un rapporto responsabile con il cibo e con l'arte. Presidio territoriale nato per resistere alla crisi economica, la cenaBaratto diventa anche opportunità, nella comunità locale, per promuovere inclusione, un linguaggio della pace e una cittadinanza non delegata: per parteciparvi non bisogna essere invitati, ma basta barattare una competenza, come un cibo cucinato, una performance artistica, un sapere concreto o un?esperienza che promuova il cambiamento. Seduti intorno alla stessa tavola, tutti partecipano da coautori della serata: infranta la separazione tra attore e fruitore, tra cultura intellettuale e cultura materiale, ognuno è fruitore dell'altro. Per motivi di sostenibilità ed esperienzialità, è opportuno che i partecipanti alla cenaBaratto portino da casa le stoviglie che useranno durante la cena. Un SoldoCorto è consegnato ai partecipanti che verranno forniti di posate.



Articolo di Arti Figurative / Commenti