Benevento. Detenuti: progetto per un nuovo patto per il reinserimento sociale

11:33:0 4554 stampa questo articolo
Casa circondariale di BeneventoCasa circondariale di Benevento

Casa Circondariale e Ufficio Esecuzione Penale Esterna siglano un protocollo d'intesa per la riforma del sistema penale per il reinserimento sociale dei detenuti. Magistratura di Sorveglianza, Enti Locali, Avvocatura e Terzo Settore coinvolti nel progetto.

Benevento - La Casa Circondariale di Benevento e l'Ufficio locale di Esecuzione Penale Esterna siglano un protocollo d'intesa per rafforzare la collaborazione sui temi della detenzione e della post-detenzione. L'obiettivo è quello di elaborare percorsi di esecuzione della pena orientati alla riduzione della recidiva e a favorire l'applicazione delle sanzioni di comunità.

Un impegno comune per il reinserimento

Il protocollo, firmato dal direttore della Casa Circondariale, dott. Gianfranco Marcello, e dal Direttore dell'Ufficio di Esecuzione Penale Esterna, dott.ssa Marisa Bocchino, delinea le modalità di collaborazione tra i due enti. In particolare, si definiscono le priorità negli interventi e si elabora un comune indirizzo nei processi di dimissione dal circuito detentivo e/o accesso a opportunità esterne.

Maggiore coordinamento e superamento delle formalità

Per un miglior coordinamento delle attività di osservazione e trattamento dei detenuti, verranno nominati i referenti operativi dei due uffici. L'obiettivo è quello di superare la logica dell'adempimento e delle prassi formalistiche, per far convergere l'impegno delle reciproche risorse professionali verso il più ampio accesso alle misure di comunità da parte delle persone detenute che ne abbiano i requisiti di legge.

Collaborazione con i portatori di interesse del territorio

Il protocollo prevede inoltre la promozione di iniziative condivise con i portatori di interesse nel territorio, quali Magistratura di Sorveglianza, Enti Territoriali e Locali, Avvocatura e Terzo Settore. La collaborazione con queste realtà è fondamentale per creare una rete di sostegno a favore del reinserimento sociale dei detenuti.

Un passo avanti verso la rieducazione e la risocializzazione

La firma del protocollo d'intesa rappresenta un passo avanti significativo verso un sistema di esecuzione penale più efficace e orientato alla rieducazione e alla risocializzazione dei detenuti. La collaborazione tra Casa Circondariale, Ufficio di Esecuzione Penale Esterna e portatori di interesse del territorio è fondamentale per costruire una società più giusta e inclusiva.



Articolo di Giustizia / Commenti