Bollette luce e gas: agli italiani costano quasi 1.600 euro l'anno

10:59:39 4731 stampa questo articolo
Tariffe luce e gasTariffe luce e gas

Osservatorio SuperMoney: quasi 1.600€ nel 2015 per luce e gas, circa 93€ in più rispetto al 2014. Cosa accadrà con gli ulteriori rincari di ottobre?

Quasi 1.600€ per le bollette di luce e gas: ecco quanto hanno speso gli italiani per riscaldare e illuminare la propria casa negli ultimi 12 mesi. A rivelarlo è un’indagine dell’Osservatorio SuperMoney, portale di confronto delle tariffe luce e gas. L’analisi ha evidenziato un aumento della spesa rispetto all’anno precedente, quando gli esperti dell’Osservatorio avevano stimato un costo complessivo di poco meno di 1.500€ nel periodo ottobre 2013 – ottobre 2014.

LA BOLLETTA DELLA LUCE

Nel periodo ottobre 2014 – ottobre 2015, complessivamente una famiglia italiana ha speso circa 581€ per la fornitura di energia elettrica domestica. I costi sono rimasti sostanzialmente invariati rispetto allo scorso anno. Rimane una differenza di circa 40€ tra Nord e Sud della Penisola.

LA BOLLETTA DEL GAS

Negli ultimi 12 mesi, una famiglia media ha speso circa 996€ per riscaldare la propria casa e per cucinare. Parliamo di 95€ in più rispetto all’anno precedente. Dalla ricerca è emerso anche un progressivo allineamento delle tariffe tra Nord e Sud Italia che, se l’anno scorso presentavano un divario di poco più di 200€ (Nord più costoso), quest’anno si sono limitate ad una differenza di pochi euro.

RINCARI LUCE E GAS DA OTTOBRE 

Di recente l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (Aeegsi) ha annunciato nuovi rincari sulla componente luce e gas. Dal 1° ottobre scorso, si è registrato infatti un +3,4% per l’elettricità e un +2,4% per il gas. Se questi rincari dovessero mantenersi stabili per tutto il 2016, la prossima analisi annuale dell’Osservatorio SuperMoney potrebbe evidenziare rincari di circa 20€ per l’energia elettrica, e di quasi 120€ per il gas.

ABOLIZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA

Va fatto presente, infine, che da gennaio 2018 il servizio di maggior tutela per luce e gas verrà abolito. Quel 75% circa di famiglie che ancora non sono passate al mercato libero dovranno quindi correre ai ripari e sottoscrivere l’offerta più vantaggiosa in base alle proprie abitudini di consumo. Tuttavia, trovare la soluzione più conveniente non è facilissimo, poiché le offerte luce e gas presentano moltissime variabili di costo difficili da analizzare per i non addetti ai lavori. “In quest’ottica, noi di SuperMoney vogliamo mettere la nostra esperienza a servizio dei consumatori, – ha spiegato Antonio Borgonovo, Deputy CEO di SuperMoney – per accompagnarli in quella che sarà una delicata fase di transizione tra il servizio di maggior tutela e il mercato libero.”



Articolo di Guide al Risparmio / Commenti