Assoluzioni nel processo sversamento rifiuti presso Maemi di Ceppaloni

8:12:57 2511 stampa questo articolo
Tribunale BeneventoTribunale Benevento

In riferimento al procedimento relativo alle presunte operazioni di scarico presso l'impianto non autorizzato  MAEMI srl, il Giudice Monocratico del Tribunale di Benevento, Francesca Telaro, ha pronunziato, ieri la sentenza di assoluzione, con la formula “per non aver commesso il fatto”, in favore del dott. Romano, amministratore della società Romano Costruzioni & C. srl.

A darne notizia è il collegio difensivo. L'accusa riguardava presunte attività di scarico illecito di rifiuti speciali non pericolosi, presso l'impianto, temporaneamente non autorizzato, MAEMI srl, con sede in Ceppaloni. La vicenda risale al 2011, quando la società di costruzioni era impegnata nei lavori di restauro del Castello di Ceppaloni.

"L'assoluzione, con formula piena, per non aver commesso il fatto - commentano i difensori - ha dimostrato l'infondatezza dei fatti contestati". Piena soddisfazione è stata espressa dal collegio difensivo del Romano, avv.ti Alfonso Trapuzzano, Domenico D'Anna e Vincenzo Mormile, che sul punto dichiarano: “Siamo estremamente soddisfatti del risultato ottenuto. L'assoluzione, con formula piena, per non aver commesso il fatto, stabilisce una misura di verità e giustizia che riabilita l’operato del nostro assistito. Auspichiamo la più ampia diffusione della notizia”.



Articolo di Cronaca Giudiziaria / Commenti