Dal 2 giugno al MARTE la prima personale del sannita Palladino

16:48:21 3916 stampa questo articolo
L'artista sannita Angelo PalladinoL'artista sannita Angelo Palladino

L’artista sannita Angelo Palladino, il 2 giugno a Cava de’Tirreni presso la mediateca MARTE, presenterà la sua personale dal titolo “Involucri ed essenze”, un viaggio attraverso le emozioni.

Angelo Palladino è un giovane artista sannita, che il prossimo 2 giugno inaugurerà alle ore 19,00 presso la galleria MARTE di Cava de’ Tirreni – sarà possibile visitarla fino al prossimo 21 giugno - la sua prima mostra personale. Scelto da due personaggi d’eccezione, come Ozzella e Sarno, l’apertura della mostra vedrà come ospiti anche il critico d’arte Massimo Rossi Ruben e Maria Di Serio archeologa ed insegnante di storia dell'arte, allieteranno la serata il sopranista Angelo Giordano ed il pianista Fabio Maggio.

Entusiasta il curatore della mostra Augusto Ozzella: “Basta uno sguardo per capire il pensiero dello straordinario artista sannita Angelo Palladino, che seppur giovanissimo è dotato di grande talento”. Giuliana Sarno, critico d’arte, invece dichiara: “Frammenti di emozioni fissati su carta, immagini stese a spatola su tela stagliata e tagliata dalla luce e dalla sensibilità da cui si irradiano emozioni. Intendere e capire l’espressività dei volti è il principale punto che ne emerge dall’osservare le opere di Palladino ed il suo desiderio della ricerca dell’essenza che si modula, con tocchi di colore, matita, suono di parole non pronunciate insomma emozioni, rinchiuse in una tela, essa stessa involucro della risonanza dell’essenza, che si trasforma in luce stessa dell’intuizione. Attimi di “stato vissuto” che si identificano nell’apparire rappresentato, un linguaggio dunque, quello di Palladino, pregno di introspezione psicologica resa evidente da una espressività livida e priva di sentimentalismo”.



Articolo di Arti Figurative / Commenti