Mutui green: la surroga può abbattere la rata fino al 25%

10:33:19 5061 stampa questo articolo
Acquistare casaAcquistare casa

Il calo dei tassi fissi e la nuova normativa incentivano le surroghe green.

Buone notizie per i mutuatari: il 2023 si è chiuso con un calo dei tassi fissi, che si attestano attualmente al 3,10% per un mutuo surroga. Ma le sorprese non finiscono qui, perché anche i mutui green, destinati agli immobili in classe energetica A o B, offrono condizioni ancora più vantaggiose. Lo rileva un'analisi effettuata dal portale di comparazione Facile.it.

In particolare, per un mutuo green prima casa con un finanziamento standard (126.000 euro da restituire in 25 anni e a fronte di un LTV del 70%), i migliori tassi fissi partono addirittura da 2,60%, con una rata mensile pari a 572 euro.

Le cosiddette surroghe green, invece, sono finanziamenti destinati ai proprietari di abitazione in classe energetica A o B che vogliono cambiare banca; in questo caso i tassi fissi agevolati scendono ulteriormente, fino ad arrivare al 2,45%. 

Queste condizioni consentono ai mutuatari di risparmiare notevolmente, soprattutto se hanno un mutuo a tasso variabile di recente sottoscrizione. Sempre ipotizzando un finanziamento standard, il mutuatario potrebbe abbattere la rata fino al 25%, portandola dagli attuali 750 euro a circa 570 euro, con un risparmio di quasi 180 euro.

La nuova normativa sui mutui green, che incentiva le surroghe per questi finanziamenti, rappresenta una grande opportunità per i mutuatari che desiderano risparmiare sulle proprie rate.



Articolo di Finanza e Credito / Commenti