IX Cammino di Riconciliazione e Pace, soddisfate le Acli

13:5:49 3065 stampa questo articolo
IX Cammino riconciliazione e paceIX Cammino riconciliazione e pace

L'evento ha visto la partecipazione di numerose istituzioni, associazioni, e diversi istituti scolatici del territorio sannita e campano.


Bilancio molto positivo per il IX Cammino di Riconciliazione e Pace – “Niente Paura: Accoglienza, Dialogo e Solidarietà”, svoltosi sabato, 20 maggio scorso, e che ha visto la partecipazione di 3000 persone. L'evento, organizzato e promosso dalle Acli – sede provinciale di Benevento, dal Comune di Benevento, dal Comune di Pietrelcina, dall’Arcidiocesi di Benevento con il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Benevento, è stato finanziato con il 5 per mille delle Acli di Benevento e ha visto l'adesione del Convento dei Frati Cappuccini di Pietrelcina e di San Giovanni Rotondo.

Soddisfatto il presidente delle Acli - sede provinciale di Benevento, Danilo Parente, che ha rimarcato l'importanza del tema al centro della manifestazione che ha voluto riaccendere i riflettori sull'immigrazione, sulle nuove povertà, sulla disoccupazione e sulle attuali emergenze sociali. “Solo con la collaborazione di tutti – ha dichiarato Parente – è possibile affrontare tematiche così attuali e complesse. Il IX Cammino di Riconciliazione e Pace ha avuto come obiettivo proprio quello di tentare, anche idealmente, una strategia comune di inclusione attraverso una condivisone di necessità e bisogni, di valori e di cultura perché soltanto attraverso la conoscenza reciproca e il dialogo si può evitare il rischio dell'emarginazione e della discriminazione. E' per questo – ha aggiunto – che mi preme ringraziare quanti tra rappresentanti delle istituzioni, associazioni, scuole e cittadini hanno aderito all'iniziativa sposandone in pieno l'obiettivo.”

L'evento ha visto, infatti, la partecipazione di numerose istituzioni, associazioni, e diversi istituti scolatici del territorio sannita e campano e si è caratterizzato per l'ottima organizzazione in termini logistici, di assistenza e di sicurezza garantita dai volontari delle Acli, dagli operatori della Misericordia e dalle forze dell'ordine che hanno seguito costantemente i partecipanti durante il percorso tra Benevento e Pietrelcina.

“Uno dei momenti più significativi – ha poi concluso Parente – è stata la consegna della lampada votiva da parte del ministro provinciale dei frati minori francescani di Napoli e Basilicata, Edoardo Scognamiglio, al sindaco di Benevento, Clemente Mastella e a quello di Pietrelcina, Domenico Masone, che ci proietta verso future collaborazioni su altre tematiche con la Marcia Perugia-Assisi”.



Articolo di Associazionismo / Commenti