La Rivoluzione del Bonifico Istantaneo: L'Unione Europea avanza verso pagamenti più veloci e sicuri

14:22:35 4401 stampa questo articolo
EuropaEuropa

 Il nuovo regolamento del Consiglio dell'UE promette trasferimenti rapidi e commissioni limitate, ma l'implementazione sarà graduale e accompagnata da rigorosi controlli di sicurezza.

Il Consiglio dell'Unione Europea ha recentemente approvato un regolamento rivoluzionario che cambierà radicalmente il panorama dei pagamenti elettronici nell'UE: l'introduzione del bonifico istantaneo. Questa innovazione consentirà di trasferire fondi in soli dieci secondi, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non solo tra gli Stati membri dell'UE, ma anche con l'Islanda, la Norvegia e il Liechtenstein.

Una delle disposizioni più significative di questo regolamento riguarda le commissioni: le banche e gli intermediari finanziari non potranno imporre tariffe più elevate rispetto a quelle attualmente praticate per i bonifici bancari tradizionali. Al momento, le commissioni medie si aggirano intorno a 0,37 euro per le operazioni online e 4,73 euro per quelle effettuate agli sportelli.

Tuttavia, nonostante l'approvazione, l'attuazione di questo sistema non avverrà immediatamente. Nell'area dell'euro, i titolari di conti bancari potranno ricevere pagamenti istantanei entro nove mesi dall'entrata in vigore del regolamento, ma ci vorranno fino a diciotto mesi prima che sia possibile effettuare pagamenti istantanei verso altri paesi dell'area economica europea.

Un altro punto chiave del regolamento riguarda la sicurezza: prima di eseguire un bonifico istantaneo, i fornitori di servizi di pagamento dovranno verificare l'accuratezza dei dati forniti, inclusi il numero IBAN e il nome del beneficiario, al fine di prevenire errori e frodi. Questo controllo sarà esteso anche ai bonifici tradizionali.

Per contrastare le frodi, i fornitori di servizi di pagamento dovranno implementare efficaci misure di prevenzione e consentire ai clienti di stabilire un limite massimo per l'importo dei bonifici istantanei. In caso di mancata aderenza agli obblighi di prevenzione delle frodi con conseguente danno finanziario per il cliente, sarà possibile richiedere un risarcimento. Infine, i fornitori che gestiscono bonifici istantanei dovranno assicurarsi che i loro clienti non siano soggetti a sanzioni o altre restrizioni legate al riciclaggio di denaro o al finanziamento del terrorismo.

Link di approfondimento



Articolo di Finanza e Credito / Commenti