Esports: videogiochi che accendono la passione

17:24:55 1170 stampa questo articolo
esportsesports

Esports. Dalle arene virtuali ai grandi stadi, un mondo in continua crescita e una nuova frontiera del divertimento e della competizione.

Gli esports, o sport elettronici, sono competizioni videoludiche organizzate a livello amatoriale e professionistico. Non si tratta di semplici passatempi, ma di vere e proprie discipline sportive che richiedono abilità, strategia, allenamento e dedizione.

Gli esports stanno guadagnando sempre più spazio nel panorama mondiale del divertimento e della competizione. Ma cosa sono esattamente? Da dove vengono e quali sono i segreti del loro successo crescente? Scopriamolo insieme, esplorando la storia, i generi più diffusi, le modalità di partecipazione e tanto altro ancora.

Breve storia degli Esports

Gli esports non sono una novità del ventunesimo secolo. Già negli anni '70 e '80, con i primi tornei di videogiochi come Pong e Space Invaders che si svolgevano in piccoli gruppi o locali arcade. Ma è stato negli anni '90 che la scena degli esports ha iniziato a prendere forma più definita, con tornei su larga scala e sponsorizzazioni sempre più frequenti. Il boom vero e proprio, però, è arrivato con l'avvento di internet e la diffusione dei giochi online. Oggi, milioni di giocatori in tutto il mondo si sfidano quotidianamente in una vasta gamma di titoli, trasformando gli esports in uno spettacolo globale.

I generi più diffusi negli Esports

Dagli sparatutto in prima persona (FPS) ai giochi di strategia in tempo reale (RTS), passando per i giochi di combattimento (fighting games) e i multiplayer online battle arena (MOBA), gli esports abbracciano una grande varietà di generi. Ogni genere ha i suoi campioni e le sue leggende, creando una comunità appassionata e diversificata di giocatori e fan.

  • MOBA - Multiplayer Online Battle Arena, come League of Legends e Dota 2, in cui due squadre si affrontano in arene virtuali per distruggere la base avversaria.
  • FPS - First Person Shooter, come Counter-Strike: Global Offensive e Valorant, in cui i giocatori si sfidano in combattimenti a fuoco in soggettiva.
  • Sport - simulazioni di sport reali come FIFA e NBA 2K, che ricreano l'esperienza del gioco tradizionale con un alto livello di realismo.
  • Battle Royale - come Fortnite e PUBG, in cui decine di giocatori si sfidano in un'arena all'ultimo sopravvissuto.

tornei di esports

Come partecipare agli Esports

Per partecipare agli esports, esistono diverse strade. Ci si può cimentare in tornei online su piattaforme come FACEIT o Battlefy, oppure partecipare a eventi locali organizzati da associazioni e team esports. I giocatori più talentuosi possono poi accedere a circuiti professionistici come l'LCS (League of Legends Championship Series) o l'ESL Pro League (Counter-Strike: Global Offensive), con montepremi milionari e stadi gremiti di tifosi.

Basta avere una connessione internet stabile, un computer o una console di gioco e un po' di talento. Molti giochi offrono modalità competitive integrate, mentre altri hanno tornei organizzati da comunità o da sviluppatori. Mentre le piattaforme dedicate permettono ai giocatori di competere a livello professionale e persino di guadagnare premi in denaro.

I tornei di Esports più visti

Gli esports non sono solo per i giocatori. Milioni di spettatori in tutto il mondo seguono con entusiasmo i principali tornei e campionati, sia online che in presenza. Tra i più famosi troviamo il League of Legends World Championship, il Dota 2 International, l'Overwatch League e molti altri. Questi eventi attirano spettatori da ogni angolo del globo, dimostrando il potere e l'attrattiva degli esports come spettacolo di massa.

tornei di esports

Esports: la crescita in Italia e nel mondo

L'audience degli esports è in continua crescita: si stima che nel 2023 il numero di spettatori globali supererà i 500 milioni. L'Italia non è da meno, con un bacino di appassionati in costante aumento. Secondo una ricerca Nielsen, nel 2022 gli italiani che seguono gli esports sono stati oltre 2,5 milioni, con un'età media di 24 anni.

Anche in Italia gli esports stanno guadagnando terreno. Sebbene il paese abbia iniziato più lentamente rispetto ad altre nazioni, la comunità italiana degli esports è in costante crescita, con sempre più eventi, squadre e giocatori emergenti. Nel mondo, l'industria degli esports continua a espandersi, con previsioni che indicano un aumento costante degli investimenti, degli sponsor e del pubblico.

Verso il riconoscimento olimpico?

Infine, una domanda che molti si pongono è se gli esports potrebbero un giorno entrare a far parte dei Giochi Olimpici. La discussione è aperta, con opinioni contrastanti su questo argomento. Alcuni ritengono che gli esports meritino il riconoscimento ufficiale come disciplina sportiva, mentre altri sollevano dubbi sulla loro natura e sulla loro idoneità alle tradizioni olimpiche. Tuttavia, è innegabile che gli esports abbiano già conquistato un posto di rilievo nel mondo dello sport e dell'intrattenimento, e il loro impatto continuo non può essere ignorato.

LINK DI APPROFONDIMENTO

Federazioni esports

International Esports Federation (IESF): https://iesf.org/

Global Esports Federation (GEF): https://www.globalesports.org/about

Federazione Italiana Esports (FIE): https://fide.gg/



Articolo di Giochi e lotterie / Commenti