Traslocare risparmiando, breve guida e consigli utili

10:49:56 2462 stampa questo articolo
TraslocoTrasloco

Il trasloco porta con sè dei costi inevitabili, ma è possibile risparmiare grazie ad un’attenta pianificazione e seguendo qualche semplice linea guida. 

Traslocare è sempre più frequente rispetto al passato, secondo un’indagine condotta da Immobiliare.it gli italiani cambiano casa in media 2,5 volte durante il corso della loro vita e il 53% di loro opta per il fai da te, con l’aiuto di amici e parenti.  Il costo medio per traslocare si aggira intorno ai 1.600 - 2000 € all’interno dello stesso comune, ma varia a seconda della distanza tra la nuova e la vecchia abitazione. Se si cambia città, ad esempio per traslochi da Milano a Roma, si può arrivare anche a spendere il doppio.

Chi si è rivolto a professionisti, invece, pensa di aver fatto la scelta giusta perché non ha dovuto seguire personalmente tutte le diverse fasi della preparazione e sicuramente questo ha comportato una riduzione dello stress.

Come muoversi in maniera efficiente e risparmiare?

Sicuramente è necessario pianificare il trasloco in anticipo, iniziando almeno uno o due mesi prima, per poter anche usufruire di eventuali offerte o sconti.
Se decidi di affidarti a una ditta specializzata, prima di firmare il contratto confronta almeno tre offerte. Per capire se il prezzo è conveniente, leggi con attenzione tutte le voci presenti nel preventivo, in particolare l’assicurazione. Accertati che sia all risk e copra tutte le fasi del trasloco. Quella vettoriale obbligatoria di solito è relativa soltanto al momento del trasporto e non al carico e scarico. Per il fai da te, considera che è sempre meglio noleggiare un furgone e fare un unico viaggio, piuttosto che diverse volte andata e ritorno.

Per la fase dell’inscatolamento, Il primo passo è selezionare quello che volete portare con voi, per evitare di dover trasportare oggetti o vestiti che non vi sono più utili. Prendete anche le misure della nuova casa, in modo da capire se c’è spazio per i mobili che già avete, soprattutto per quelli più ingombranti. Per ridurre gli sprechi e guadagnare, puoi rivendere quello che non porterai con te sui gruppi Facebook e siti web appositi. Avrai così la possibilità di utilizzare il soldi per ripagare in parte il trasloco o per acquistare mobili nuovi.

Un’altro aspetto da pianificare in anticipo riguarda il materiale per l’imballaggio: se ti affiderai a ditte professioniste, ti forniranno loro tutto quello che ti serve, ma se opti per il fai da te puoi chiedere a negozi e supermercati di metterti da parte qualche scatolone.

Infine, se devi comprare nuovi mobili, tieni in considerazione il Bonus Ristrutturazioni che è stato prorogato fino al 2018 e prevede una detrazione del 50% sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi di cui si può usufruire solamente per arredare case nuove ristrutturate.

Carmen Chiara Camarca



Articolo di Guide al Risparmio / Commenti