Beccato in flagranza di reato. Carabinieri Forestale arrestano piromane

18:22:55 5216 stampa questo articolo
ForestaleForestale

L'uomo è stato beccato in flagranza di reato mentre appiccava un incendio boschivo. 

I Carabinieri Forestale di Solopaca hanno tratto in arresto Angelo Nicolella Gentile 54enne, coltivatore diretto, colto in flagranza di reato mentre appiccava un incendio boschivo doloso in un’area adiacente la sua proprietà. 

I militari della Stazione stavano monitorando la zona, località “Staglio Santianni”, già oggetto negli ultimi anni di reiterati incendi boschivi. Pertanto dopo una scrupolosa attività di occultamento e controllo, i militari hanno colto l’incendiario in flagranza di reato, intento ad appiccare il fuoco in diversi punti. Gli stessi militari hanno poi provveduto ad estinguere le fiamme al fine di evitare una rapida propagazione dell’incendio boschivo sul versante del monte Taburno, zona questa tutelata paesaggisticamente. L’area già percorsa del fuoco è stata stimata in 3.000 mq. circa ed ha palesato una elevata suscettività ad espandersi sul versante montuoso.

Sul posto, successivamente, sono intervenute anche le squadre di spegnimento. La Forestale ha poi ricordato che: "su tutti i terreni percorsi da incendio sono vietati per 10 anni, sia il pascolo che la caccia, nonché la realizzazione di infrastrutture ed edifici; ancora per 5 anni sono vietate tutte le attività di rimboschimento. Tale ultimo aspetto appare in tutta la sua drammaticità nel momento in cui non essendo più possibile rimboschire (e quindi rinsaldare) un’area percorsa da incendio, la stessa risulterà nella successiva stagione invernale potenzialmente oggetto di fenomeni di dissesto idro-geologico, quali frane e smottamenti. Le attività di monitoraggio e prevenzione proseguiranno ancora nei giorni successivi, al fine di contrastare o mitigare il devastante fenomeno degli incendi boschivi".



Articolo di Cronaca / Commenti