E' piu' bello insieme, Picucci e Orlando replicano a Moretti: "Il centro e' aperto e funzionante"

12:33:49 1152 stampa questo articolo
Anna Orlando, assessore ai Servizi Sociali e il vice sindaco Oberdan PicucciAnna Orlando, assessore ai Servizi Sociali e il vice sindaco Oberdan Picucci

Il vicesindaco di Benevento, Oberdan Picucci, e l’assessore alle Politiche Sociali, Anna Orlando, replicano a stretto giro alla lettera di Angelo Moretti, Responsabile del Centro Polifunzionale "E' più bello insieme", Agelo Moretti.

Picucci ed Orlando, in una nota congiunta, scrivono che "L’Amministrazione Comunale prende atto dell’ennesima nota estiva riguardante l’ormai stucchevole vicenda di chi debba gestire il Centro Polifunzionale per disabili di Via Firenze, stavolta scritta direttamente del dott. Angelo Moretti. Costui, evidentemente colto da un delirio di onnipotenza, dispensa l’ennesimo sermone a mezzo stampa nell’ormai vano tentativo di recuperare la credibilità ormai persa tra mille tentativi di ingenerare confusione nell’opinione pubblica in merito alla vicenda. Ci comunica che nei prossimi mesi sarà impegnato, grazie alla crescita del Consorzio Sale della Terra e grazie alla tanta storia vissuta in Caritas, tra, a diffondere il 'Manifesto per una rete dei Piccoli Comuni del Welcome' in tutta Italia e a sperimentare i 'Budget Educativi' nelle Scuole Superiori di nove regioni Italiane per contrastare la povertà educativa e si eleva ad agnello sacrificale supponendo, nell’elevata e smisurata considerazione di sé, che la vicenda del CSP sia nata per immolarlo sull’altare del Welfare Locale".

"Addirittura - continuano i due amministratori - ci fa sapere che, da oggi, sarà ancora più vigile e partecipativo di ieri, per contrastare una cultura che vede i disabili come bambini o, peggio, come 'asset' di un mercato mobiliare. Sono evidentemente gli effetti della calura di questi giorni! Ci fa sapere che E' più bello insieme" non si appalta e non è un appalto. 'E' più bello insieme' è una Comunità. Addirittura sentenzia che il Centro 'E' più bello insieme è 'CHIUSO PER MOTIVI BUROCRATICI' : Quando un servizio alla Città, importante soprattutto perché destinato alla tutela delle persone più fragili, viene chiuso da una Amministrazione comunale o da un Ambito Sociale, senza motivazioni economiche, si chiama 'inefficienza burocratica' non 'motivi burocratici'".

Picucci e Orlando ovviamente non ci stanno e sottolineano che "Sono state erogate risorse finanziarie regionali con una tempestività straordinaria grazie alla bella sensibilità dell'Assessore Lucia Fortini, pur di permettere all'Ambito B1 di continuare il servizio, che invece oggi resta chiuso. Forse il dott. Moretti, preso da sé stesso, omette di leggere i numerosi comunicati diffusi nel corso delle settimane passate leggendo i quali, una persona di buon senso e scevra da pregiudizi ed interessi, non può che comprendere i termini della questione. Ribadiamo in maniera sintetica i concetti già espressi. Il Centro Polifunzionale per disabili è un servizio erogato a pagamento dall’operatore economico 'La Solidarietà'. L’operatore economico 'La Solidarietà', come altri operatori economici per altri servizi, si è accreditato per svolgere il servizio presso l’Ambito B1 di cui il Comune di Benevento è capofila. A differenza degli altri operatori economici, però, non si è proposto con le proprie strutture ma, nella compiacenza delle amministrazioni passate, lo ha fatto utilizzando un immobile di proprietà comunale per il quale non ha mai voluto pagare il canone, con utenze intestate al Comune di Benevento, fornendo agli ospiti pasti pagati dal Comune ma provenienti dalla mensa dei poveri della Caritas, trasportando i disabili, a pagamento, utilizzando però i pulmini di proprietà del Comune di Benevento forniti in passato gratuitamente alla Caritas. Per lo più, come risulta dalle ispezioni dei NAS, che il dott. Moretti continua pervicacemente ad ignorare, in scarse condizioni igienico sanitarie, solo di recente rimosse".

Per gli amministratori "è chiaro perché non vuole che il Comune appalti il servizio. Non è forse che all’inefficienza burocratica si è sostituita oggi un’efficienza burocratica che il dott. Moretti riottosamente fatica ad accettare? Perché l’operatore economico La Solidarietà dovrebbe essere favorito rispetto ad altri? Il Sindaco, mantenendo l’impegno assunto, ha proposto di assegnare l’immobile, detenuto oggi abusivamente dall’operatore economico La Solidarietà, all’Ambito B1 attribuendogli la specifica destinazione di Centro Polifunzionale per disabili. Ciò consentirà l’istituzionalizzazione del servizio da parte dell’Ambito che infatti, all’unanimità dei votanti, nella seduta di Coordinamento Istituzionale del 09.08.2018, ha dato atto di indirizzo al Coordinatore di predisporre un progetto gestionale per l’affidamento in concessione della struttura".

"Possibile che solo il dott. Moretti e l’operatore economico La Solidarietà siano in grado in Italia ed in Europa di gestire una struttura del genere? - si interrogano retoricamente Picucci ed Orlando - Pensiamo di no per cui abbiamo fiducia che dal mercato possano giungere proposte che, in competizione tra loro, possano accrescere la qualità del servizio. Senza parole il panegirico che il dott. Moretti fa dell’Assessore Fortini in merito ai fondi attribuiti per la prosecuzione del servizio. Si ribadisce che l’importo di € 61.353,96 che l’Assessore Fortini ha dichiarato di aver stanziato a favore dell’Ambito B1 con D.G.R.C. n. 237 del 24/07/2018, quale anticipo sul fondo regionale relativo all’anno 2018, costituisce una goccia nel mare! Basti pensare che il Fondo d’Ambito è storicamente di oltre € 1.500.00,000. Stiamo ad Agosto e l’Ambito B1 ha già anticipato, con risorse del Comune di Benevento e degli altri Comuni, oltre € 600.000,00".

"Quei soldi - sottolineano - non coprono nemmeno una piccola porzione della spesa socio sanitaria di Ambito. Ciò nonostante il Coordinamento Istituzionale, sensibile come il Sindaco Mastella alle problematiche delle famiglie dei disabili, ha destinato la somma di € 21.000,00 per la ripresa delle attività del Centro. Le Assistenti Sociali sono al lavoro per la definizione dei piani personalizzati e nonostante l’abusiva detenzione dell’immobile da parte dell’operatore La Solidarietà, il 3 settembre saranno assegnati i voucher per l’accesso gratuito al servizio alle famiglie dei disabili".

"Precisiamo inoltre che, essendo una struttura imprenditoriale privata quella portata avanti dall’operatore economico di cui mentore è il dott. Moretti" - concludono -  "è una grave inesattezza affermare che il Centro è chiuso per motivi burocratici. Il Centro è regolarmente aperto ed eroga servizi, come sempre e senza nessuna eccezione, a pagamento”.

Notizia correlata

Angelo Moretti: "E' piu' bello insieme. L'Amministrazione dopo il gioco delle tre carte cala la quarta: appaltare il servizio"



Articolo di Lettere al giornale / Commenti