Napoli. Sequestrati 9.600 litri di carburante ad un distributore, denunciato il titolare

17:40:21 541 stampa questo articolo
Distributore Distributore

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sottoposto a sequestro, in città, un impianto di distribuzione di carburante per contrabbando di prodotti energetici sottoposti ad accisa.

I finanzieri della Compagnia di Portici, nell’ambito dello sviluppo di un’attività economico-finanziaria, nei confronti di un distributore di carburante stradale sito in corso San Giovanni a Napoli, al fine di accertare la qualità e la provenienza del prodotto commercializzato, hanno effettuato dei prelievi per sottoporlo ad analisi chimiche.

Da un riscontro immediato è emerso che i carburanti posti in vendita risultavano essere delle miscelazioni di benzine e gasolio con idrocarburi, nonché la documentazione contabile rinvenuta non permetteva di accertarne la provenienza ed il prodotto veniva quindi ritenuto di contrabbando. Al termine del servizio, le Fiamme Gialle hanno psoto sotto sequestro 3 cisterne, 3 colonnine a singola erogazione, un accettatore di banconote, un locale adibito ad ufficio e tutto il prodotto petrolifero rinvenuto, per un totale di oltre 9.600 litri, mentre il titolare dell’attività è stato denunciato alla competente autorità giudiziaria per le violazioni di cui al testo unico sulle accise. 



Articolo di Napoli / Commenti