Ospedale Fatebenefratelli, XIII edizione del congresso "Nuove frontiere della cardiologia"

10:13:8 876 stampa questo articolo
L’Ospedale Fatebenefratelli Sacro Cuore di GesùL’Ospedale Fatebenefratelli Sacro Cuore di Gesù

Si svolgerà presso la Sala Conferenze dell'Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli l'ottava edizione di “Nuove frontiere della cardiologia”.

Sabato 26 Maggio alle ore 9.00, si terrà l'XIII edizione del congresso “Nuove frontiere della cardiologia”, organizzato dal Dipartimento di Medicina e Cardiologia dall’Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli di Benevento.

"Il congresso – ha chiarato il presidente del corso Prof. Bruno Villari - si pone l’obiettivo di analizzare i nuovi temi emergenti nella gestione del paziente cardiopatico, sia per quanto riguarda le linee guide sia per le terapie farmacologiche e non farmacologiche".

La prima sessione affronterà le novità che riguardano la cardiologia interventistica, partendo dal trattamento percutaneo delle coronarie a quello emergente e sempre ricco di novità tecnologiche e di indicazioni che riguarda le valvulopatie con due relazioni dedicate alla valvulopatia aortica e mitralica, svolte da un esperto di imaging e da un cardiologo interventista che spiegheranno le novità in termini di approccio diagnostico e di terapia.Seguirà la lettura del professore Massetti con le nuove tecnologie nella cura delle cardiopaatia. La sessione sarà chiusa dalla discussione con degli esperti.

"A seguire – ha proseguito Bruno Villari primario dell’U.O. di Cardiologia del FBF - una tavola rotonda su nuovi modelli di sviluppo e sarà centrata sulla valutazione di un heart team a distanza (e-heart team) tra un centro hub ed un centro spoke. Saranno innanzitutto illustrati i dati di e-heart team Policlinico Gemelli di Roma (centro hub) e Ospedale Fatebenefratelli di Benevento (centro spoke) con la loro esperienza unica di gestione di pazienti complessi. Verrà presentato un caso clinico esplicativo di e-heart team: donna di 64 anni già sottoposta a 4 interventi di sostituzione valvolare aortica e mitralica e tricuspidale con severa disfunzione della bioprtesi tricuspidale. La gestione in e-heart team ha disegnato un trattamento su misura, sottoponendola a sostituzione valvolare percutanea della protesi tricuspidale biologica disfunzionante.

Nella discussione una serie di esperti cardiologi che si confronteranno su questo modello di collaborazione e sviluppo.
Il congresso continua con la presentazione di nuovi approcci farmacologici nella cardiologia clinica. I relatori saranno invitati a presentare le novità emergenti sulle dislipidemie, sulla doppia antiaggregazione a lungo termine, sui nuovi anticoagulanti orali a lungo termine".



Articolo di Sanità / Commenti