Sicurezza, ad Airola vertice tra giovani e Consiglio Comunale. Napoletano: "Risponderemo, no militarizzazione"

14:0:20 692 stampa questo articolo
Comune di Airola Comune di Airola

L’incontro in Comune dopo i recenti episodi di movida violenta.

“Sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla partecipazione ampia e convinta di tanti giovani e meno giovani. Abbiamo parlato, ci siamo confrontati. E' essenziale che in una Comunità vi sia il dialogo”.

Così Michele Napoletano, sindaco di Airola, all'indomani dell'incontro sviluppatosi venerdì pomeriggio tra il Consiglio comunale ed i giovani del luogo riguardo il tema della sicurezza, appuntamento che stesso quest'ultimi avevano sollecitato all'indomani del nuovo episodio di violenza che ha macchiato la movida del fine settimana. L'ultimo di una serie abbastanza robusta.

Con “Driin radio”che ha fornito la disponibilità a rimandare in diretta streaming l'incontro, si sono accomodati alla tavola rotonda l'intera maggioranza e l'intera opposizione, il deputato Pasquale Maglione (Movimento Cinque Stelle), la locale Polizia municipale ed ulteriori esponenti della politica cittadina. Assenza giustificata, invece, quella dei rappresentanti dei Carabinieri per motivi autorizzatori strettamente interni l'organizzazione dell'Arma. I Comandanti della Stazione di Airola e della Compagnia di Montesarchio, tuttavia, avevano incontrato privatamente sulla questione, il giorno precedente, il sindaco Michele Napoletano.

“La richiesta dei ragazzi – riprende il Primo Cittadino – è stata quella di avere maggiore sicurezza. E mi preme precisare come i nostri giovani siano persone sane che, durante il fine settimana, escono per divertirsi e socializzare dopo aver lavorato e studiato. Risponderemo a questa istanza dei nostri figli sebbene, ritengo, che non sia assolutamente necessario militarizzare la città”.

Intanto, come fa presente la guida di Palazzo Montevergine, dai fatti dell'ultima rissa v'è già stato l'intervento della Polizia di Stato con l'invio di specifiche pattuglie. “Come agiremo a livello locale? - continua ancora Napoletano - il Comune scenderà in strada con il personale della Polizia municipale ed i Carabinieri durante i giorni e gli orari maggiormente sensibili. Si procederà a controlli a campione anche con
riguardo all'assunzione di alcolici: chiederemo l'età e, in caso si trattasse di un minorenne colto nell'atto di bere bevande alcoliche, risaliremo all'attività che gliel'ha somministrata con le conseguenze previste dalla normativa vigente”.

Si attendono, inoltre, novità anche con riguardo all'incontro richiesto in Prefettura. Al riguardo la conclusione del sindaco “Aspetto la convocazione per il vertice che si avrà verosimilmente la settimana prossima”.



Articolo di Attualità / Commenti